Judo: i ranking mondiali femminili e la situazione delle azzurre per la qualificazione olimpica

Judo-Paula-Pareto.jpg

I Campionati Mondiali di Astana 2015 hanno naturalmente modificato in modo deciso sia i ranking mondiali che le classifiche per la qualificazione virtuale ai Giochi Olimpici di Rio 2016, assegnando punti pesanti nei ranking a cinque cerchi. Vediamo dunque la situazione delle sette categorie femminili dopo la competizione iridata. Come sempre, in rosso indicheremo i nomi dei vincitori dell’oro mondiale.

48 KG

Dopo il successo iridato, l’argentina Paula Pareto ha strappato la leadership alla mongola Urantsetseg Munkhbat, che vinse il titolo mondiale nel 2013. Nelle prime tre posizioni troviamo le ultime tre campionesse iridate, visto che la giapponese Ami Kondo, oro nel 2014, completa questo podio. L’azzurra Valentina Moscatt, pur perdendo una posizione, è sedicesima nel ranking mondiale e quindicesima in quello olimpico, conservando la qualificazione virtuale con 121 punti di vantaggio sulla francese Laëtita Payet.

1 PARETO Paula ARG 2861 ▲ 1
2 MUNKHBAT Urantsetseg MGL 2720 ▼ 1
3 KONDO Ami JPN 1682 –
4 LIMA Taciana GBS 1530 –
5 UNGUREANU Monica ROU 1490 –
6 FIGUEROA Julia ESP 1434 –
7 VAN SNICK Charline BEL 1428 ▲ 2
8 CHERNIAK Maryna UKR 1412 –
9 CSERNOVICZKI Eva HUN 1389 ▼ 2
10 ASAMI Haruna JPN 1360 ▲ 3
11 JEONG Bo kyeong KOR 1190 ▲ 5
12 LOKMANHEKIM Dilara TUR 1187 –
13 DOLGOVA Irina RUS 1184 ▼ 2
14 MENEZES Sarah BRA 1099 ▼ 4
15 BUCHARD Amandine FRA 922 ▼ 1
16 MOSCATT Valentina ITA 910 ▼ 1
17 YAMAGISHI Emi JPN 882 ▲ 3
18 SAHIN Ebru TUR 846 ▼ 1
19 RUMYANTSEVA Kristina RUS 835 ▲ 2
20 BRIGIDA Nathalia BRA 808 ▲ 8

117 BARTOLE Anna ITA 23 ▲ 5
129 MILANI Francesca ITA 16 ▲ 4
135 GIAMATTEI Angela ITA 12 ▲ 3
141 UGON Ilaria ITA 10 ▲ 4

52 KG

Argento mondiale come un anno fa, la rumena Andreea Chițu conserva la leadership, mentre alle sue spalle salgono la russa Natalia Kuziutina e la brasiliana Erika Miranda. Balzo spettacolare per la medagliata d’oro di Astana, la giapponese Misato Nakamura, che passa dalla diciottesima alla quarta posizione. Odette Giuffrida conserva la dodicesima posizione, ma è soprattutto decima nel ranking olimpico, qualificata con più di duecento punti di margine sull’emergente turkmena Gulbadam Babamuratova.

1 CHITU Andreea ROU 2810 –
2 KUZIUTINA Natalia RUS 2364 ▲ 1
3 MIRANDA Erika BRA 2176 ▲ 1
4 NAKAMURA Misato JPN 1700 ▲ 14
5 KELMENDI Majlinda KOS 1700 ▼ 3
6 MA Yingnan CHN 1632 ▲ 1
7 EURANIE Annabelle FRA 1578 ▲ 1
8 KRAEH Mareen GER 1492 ▼ 3
9 HASHIMOTO Yuki JPN 1392 ▼ 3
10 RAMOS Joana POR 1373 ▼ 1
11 COHEN Gili ISR 1200 ▼ 1
12 GIUFFRIDA Odette ITA 1125 –
13 HEYLEN Ilse BEL 1094 ▼ 2
14 RYZHOVA Yulia RUS 1028 ▼ 1
15 MUNKHBAATAR Bundmaa MGL 908 –
16 SUNDBERG Jaana FIN 877 ▼ 2
17 LEGENTIL Christianne MRI 817 ▼ 1
18 GOMEZ Laura ESP 814 ▼ 1
19 KRASNIQI Distria KOS 789 ▲ 5
20 BABAMURATOVA Gulbadam TKM 756 ▲ 9

71 FORCINITI Rosalba ITA 140 ▼ 2
83 MORETTI Elena ITA 84 ▼ 1
150 PIDRONI Fabiola ITA 10 ▲ 1

57 KG

La rumena Corina Căprioriu si conferma in prima posizione, mentre alle sue spalle risale la mongola Sumiya Dorjsuren. Il balzo più importante è però quello di Kaori Matsumoto, la campionessa olimpica in carica, che dopo l’oro di Astana si è portata in terza posizione assoluta. Dopo l’eliminazione al primo turno, Giulia Quintavalle ha perso una posizione, ma soprattutto vede allontanarsi la qualificazione olimpica, con una 34ma piazza e 165 punti di ritardo sulla serba Jovana Rogić, attuale proprietaria dell’ultimo pass virtuale.

1 CAPRIORIU Corina ROU 2600 –
2 DORJSUREN Sumiya MGL 2240 ▲ 1
3 MATSUMOTO Kaori JPN 1956 ▲ 13
4 MONTEIRO Telma POR 1954 ▼ 2
5 MALLOY Marti USA 1620 –
6 PAVIA Automne FRA 1490 ▲ 2
7 BEAUCHEMIN-PINARD Catherine CAN 1480 ▲ 4
8 ROPER Miryam GER 1468 ▼ 2
9 KARAKAS Hedvig HUN 1410 ▲ 1
10 FILZMOSER Sabrina AUT 1406 ▼ 1
11 SILVA Rafaela BRA 1246 ▼ 7
12 RECEVEAUX Helene FRA 1142 ▲ 1
13 UDAKA Nae JPN 1132 ▼ 6
14 BLOT Laetitia FRA 1095 ▲ 1
15 LIEN Chen-ling TPE 1080 ▼ 1
16 VERHAGEN Sanne NED 1065 ▼ 4
17 SMYTHE DAVIS Nekoda GBR 1032 –
18 ZABLUDINA Irina RUS 932 ▲ 1
19 WAECHTER Viola GER 887 ▲ 1
20 ROGIC Jovana SRB 798 ▲ 1

40 QUINTAVALLE Giulia ITA 445 ▼ 1
60 LO GIUDICE Martina ITA 214 ▲ 2
63 CENTRACCHIO Maria ITA 196 –
73 GIORGIS Valentina ITA 124 ▲ 1
79 RIGHETTI Anna ITA 110 –
109 REGIS Alessia ITA 46 ▼ 1
147 IACOROSSI Monica ITA 17 –

63 KG

La vittoria del titolo mondiale non ha fatto altro che confermare il primato della slovena Tina Trstenjak sulla francese Clarisse Agbegnenou, mentre in terza posizione troviamo ora l’austriaca Kathrin Unterwurzacher, che ha scavalcato l’israeliana Yarden Gerbi. Edwige Gwnd resta sempre in nona posizione in entrambe le classifiche, piazzamento che naturalmente le garantisce la qualificazione virtuale ai Giochi Olimpici.

1 TRSTENJAK Tina SLO 3208 –
2 AGBEGNENOU Clarisse FRA 2320 –
3 UNTERWURZACHER Kathrin AUT 2104 ▲ 1
4 GERBI Yarden ISR 1951 ▼ 1
5 TRAJDOS Martyna GER 1884 –
6 TASHIRO Miku JPN 1820 ▲ 1
7 TSEDEVSUREN Munkhzaya MGL 1740 ▲ 1
8 VAN EMDEN Anicka NED 1604 ▼ 2
9 GWEND Edwige ITA 1368 –
10 BELLARD Anne-Laure FRA 1046 –
11 ZOUAK Rizlen MAR 934 ▲ 3
12 SCHLESINGER Alice GBR 928 –
13 YANG Junxia CHN 910 ▲ 3
14 HAECKER Katharina AUS 910 ▼ 1
15 SILVA Mariana BRA 904 ▼ 4
16 TSEND-AYUSH Tserennadmid MGL 892 ▼ 1
17 DREXLER Hilde AUT 798 –
18 HERMANSSON Mia SWE 701 –
19 OZDOBA Agata POL 698 ▲ 2
20 JOUNG Da-Woon KOR 658 ▲ 2

72 GIORGIS Valentina ITA 120 ▼ 9
130 MARINOSCI Marianna ITA 24 ▲ 3
149 REGIS Alessia ITA 12 ▲ 3

70 KG

Nonostante l’ennesima delusione mondiale, l’olandese Kim Polling conserva il primato nel ranking IJF davanti alla neocampionessa mondiale Gévrise Émane (Francia), che ha guadagnato cinque posizioni. La terza posizione spetta alla tdesca Laura Vargas-Koch, mentre scivola al quarto posto la colombiana Yuri Alvear, incoronata per tre volte ma terza ad Astana. Giulia Cantoni, non convocata per i Mondiali, resta 43ma, mentre al livello di ranking olimpico è 39ma con 307 lunghezze di svantaggio nei confronti di Antonia Moreira (Angola).

1 POLLING Kim NED 2636 –
2 EMANE Gevrise FRA 2249 ▲ 5
3 VARGAS KOCH Laura GER 2165 –
4 ALVEAR Yuri COL 2053 ▼ 2
5 ZUPANCIC Kelita CAN 1952 ▼ 1
6 GRAF Bernadette AUT 1716 ▼ 1
7 CONWAY Sally GBR 1526 ▼ 1
8 ARAI Chizuru JPN 1392 ▲ 2
9 POSVITE Fanny estelle FRA 1380 ▲ 5
10 DIEDRICH Szaundra GER 1255 ▼ 2
11 BERNABEU Maria ESP 1242 ▲ 12
12 BOLDER Linda ISR 1232 ▼ 3
13 NIANG Assmaa MAR 1182 ▼ 1
14 KLYS Katarzyna POL 1116 ▼ 3
15 TSEND AYUSH Naranjargal MGL 1061 ▼ 2
16 TACHIMOTO Haruka JPN 950 –
17 KIM Seongyeon KOR 842 –
18 DE VILLIERS Moira NZL 824 ▲ 4
19 MOREIRA Antonia ANG 804 –
20 MARZOK Iljana GER 803 ▼ 2

43 CANTONI Giulia ITA 352 –
46 PITZANTI Jennifer ITA 301 ▼ 4
62 FERRARI Valeria ITA 167 ▲ 1
123 BUSTO Francesca ITA 14 ▲ 2
123 CELLETTI Marisa ITA 14 ▲ 2

78 KG

La statunitense Kayla Harrison (Stati Uniti) resta in prima posizione anche dopo la precoce eliminazione della competizione iridata. Salgono su questo podio virtuale la slovena Anamari Velenšek e la tedesca Luise Malzahn, mentre la medagliata d’oro di Astana, la giapponese Mami Umeki, entra nella top ten e si piazza al settimo posto. L’azzurro Assunta Galeone scende dalla sedicesima alla diciassettesima posizione: nel ranking olimpico occupa il medesimo piazzamento, con trenta punti di margine sulla portoghese Yahima Ramirez.

1 HARRISON Kayla USA 2900 –
2 VELENSEK Anamari SLO 2441 ▲ 1
3 MALZAHN Luise GER 2300 ▲ 1
4 STEENHUIS Guusje NED 1912 ▲ 1
5 TCHEUMEO Audrey FRA 1890 ▼ 3
6 VERKERK Marhinde NED 1840 ▲ 1
7 UMEKI Mami JPN 1760 ▲ 10
8 POWELL Natalie GBR 1609 ▲ 1
9 SOL Kyong PRK 1388 ▼ 3
10 TURKS Victoriia UKR 1257 –
11 AGUIAR Mayra BRA 1208 ▼ 3
12 POGORZELEC Daria POL 1087 ▲ 2
13 MALONGA Madeleine FRA 1071 ▼ 2
14 JOO Abigel HUN 1063 ▼ 2
15 DMITRIEVA Anastasiya RUS 930 –
16 SATO Ruika JPN 874 ▼ 3
17 GALEONE Assunta ITA 869 ▼ 1
18 MAZOUZ Sarah myriam GAB 830 –
19 OUALLAL Kaouthar ALG 755 –
20 GIBBONS Gemma GBR 754 –

103 POLITI Linda ITA 18 ▲ 3
116 TANGORRE Lucia ITA 2 ▲ 5

+78 KG

La neocampionessa mondiale Yu Song (Cina) rafforza il suo primato sulla campionessa olimpica in carica, la cubana Idalys Ortiz, mentre la giapponese Kanae Yamabe si porta in terza posizione. L’azzurra Elisa Marchiò, non convocata per la rassegna di Astana, conserva il suo trentottesimo posto, mentre nella corsa a Rio 2016 è quarantesima a 279 punti dalla sudcoreana Kim Ji-Youn. Marchiò ha dunque perso lo status di ripescata virtuale per il continente europeo.

1 YU Song CHN 3160 –
2 ORTIZ Idalys CUB 1996 –
3 YAMABE Kanae JPN 1852 ▲ 5
4 KONITZ Franziska GER 1824 ▼ 1
5 CHEIKH ROUHOU Nihel TUN 1810 ▼ 1
6 MA Sisi CHN 1802 ▼ 1
7 TACHIMOTO Megumi JPN 1650 ▲ 3
8 IAROMKA Svitlana UKR 1612 ▼ 2
9 KUELBS Jasmin GER 1458 –
10 ANDEOL Emilie FRA 1320 ▼ 3
11 INAMORI Nami JPN 1280 –
12 CHIBISOVA Ksenia RUS 1070 ▲ 3
13 KIM Minjeong KOR 1009 –
14 NUNES Rochele BRA 946 –
15 ZAMBOTTI Vanessa MEX 774 ▲ 6
16 KAYA Belkis Zehra TUR 761 ▲ 2
17 ISSANOVA Gulzhan KAZ 760 ▼ 1
18 PAKENYTE Santa LTU 759 ▼ 1
19 KINDZERSKA Iryna UKR 756 –
20 QIN Qian CHN 710 –

38 MARCHIO Elisa ITA 294 –

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top