Hockey prato, A1: nuovo campionato, solita sfida Amsicora-Bra?

10421155_724937497554882_7581476683431030767_n.jpg

Sono ormai tre anni che la sfida tra Amsicora e HC Bra infiamma i campionati maschili di hockey su prato. Nuova annata: sarà ancora un altro capitolo di questa storia ormai lunghissima? Scatta sabato la nuova stagione che avrà come principale novità il cambiamento del regolamento: non ci saranno più infatti i play-off a decidere lo scudetto, ma sarà il girone all’italiana dopo 22 giornate a decidere il vincitore.

Come preannunciato, le favorite sono sempre loro: Amsicora e Bra. I sardi, reduci dalla trionfale annata nella quale hanno battuto in finale scudetto proprio i piemontesi, non potranno più contare sull’argentino Lacort, tornato in patria dopo essere stato protagonista nel 2015. A sostituirlo c’è Mariano Tisera, ex Suelli; in più saranno in campo, almeno per la prima parte di stagione, due pedine fondamentali come Gabriele Murgia e Luca Lixi. In casa Bra invece il mercato è andato a pescare in terra argentina: arrivati Ignazio Quilez e Federico Onega che si aggiungono tra gli stranieri al fenomenale neozelandese Pryesh Bhana. Per il resto le squadre mantengono la forma delle passate stagioni, con aggiunte di molti giovani di talento. Una sfida davvero equilibrata.

Da seguire ovviamente Polisportiva Ferrini (arrivato l’oriundo Clement) e Suelli, coppia sarda che proverà a seguire le imprese dell’Amsicora e a provare a guadagnarsi il ruolo di outsider. Ovviamente da non dimenticare la De Sisti Roma, sempre protagonista a livello nazionale, anche se deludente lo scorso anno. Presenti poi SHP Bonomi, Tevere Eur, Fincantieri, CUS Cagliari, San Vito Romano e le neo promosse Bologna e CUS Padova.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Hockey Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Andrea Lusso

Lascia un commento

Top