Giro di Lombardia 2015: la grande occasione di Vincenzo NIbali

Nibali-Ciclismo-Twitter-Nibali.jpg

Ghisallo, Sormano, Civiglio e San Fermo della Battaglia. Tutto negli ultimi 70 chilometri del Giro di Lombardia 2015. Un’occasione più unica che rara per gli scalatori, che domenica troveranno un percorso molto adatto alle loro caratteristiche (clicca qui per l’analisi del percorso).

E in prima linea, tra questi, c’è Vincenzo Nibali. Reduce da un Mondiale non entusiasmante, complice anche un percorso poco adatto alle sue caratteristiche, Vincenzo può subito provare a rifarsi. La tavola sembra apparecchiata apposta per lui: in questo finale di corsa non può che essere considerato tra i favoriti assoluti, con la speranza di riportare l’Italia sul gradino più alto del podio in un a classica monumento 7 anni dopo il successo di Damiano Cunego proprio nella corsa lombarda.

Nibali potrebbe con la squadra provare a selezionare il gruppo sin dall’ascesa alla Madonna del Ghisallo, per poi provare una prima azione sul Muro di Sormano, quasi due chilometri oltre il 15% di pendenza con punte al 27. Un vero e proprio mostro alpino, che introdurrà i corridori alle battute finali di gara. Il Civiglio e il San Fermo, poi, potrebbero rivelarsi il palcoscenico migliore per involarsi in solitaria verso il traguardo di Como, per sfoggiare la maglia di Campione Italiano a braccia alzate davanti al proprio pubblico. Sognare è lecito, ma mai come questa volta i sogni potrebbero trasformarsi in realtà.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Profilo Twitter Vincenzo NIbali

Lascia un commento

Top