Equitazione, salto ostacoli: Bengtsson vince a Roma nel Global Champions Tour

Equitazione-Rolf-Goran-Bengtsson.jpg

È lo svedese Rolf-Göran Bengtsson il trionfatore della tredicesima tappa su quindici del Global Champions Tour 2015, quella dello Stadio dei Marmi di Roma. Il cinquantatreenne scandinavo, quarto classificato ai World Equestrian Games dello scorso anno, ha dovuto realizzare, in sella a Casall Ask, tre percorsi netti e chiudere con un tempo di 37″87 in quello decisivo per andare a vincere la sua seconda gara stagionale dopo quella di Londra, andando ad ottenere anche il sesto successo in carriera nel circuito. Alle sue spalle si è classificata l’amazzone portoghese Luciana Diniz su Fit For Fun 13 (38″00), mentre il podio è stato completato dal tedesco Marcus Ehning su Comme il faut (38″32). Da segnalare anche il quarto ed ultimo triplo netto, quello dell’amazzone francese Pénélope Leprevost, che ha chiuso ai piedi del podio con Vagabond de la Pomme (39″02). L’Italia, invece, non è andata oltre il ventitreesimo posto di Piergiorgio Bucci e Catwalk Z (4 / 75″28 al primo round).

Assente a Roma, il britannico Scott Brash resta sempre al comando della classifica generale con 276 punti, ma vede avvicinarsi sia Diniz (254) che Bengtsson (222), quando mancano solamente le agre di Vienna e Doha alla conclusione della stagione del Global Champions Tour.

CLASSIFICA GLOBAL CHAMPIONS TOUR 2015 (13/15)
1. Scott Brash GBR 276
2. Luciana Diniz POR 265
3. Rolf-Göran Bengtsson SWE 262
4. Christian Ahlmann GER 234
5. Simon Delestre FRA 229
6. Sheikh Ali Bin Khalid Al Thani QAT 195
7. Pénélope Leprevost FRA 169
8. John Whitaker GBR 155
9. Lauren Hough USA 149
10. Constan van Paesschen BEL 135

44. Emanuele Gaudiano ITA 56
64. Luca Maria Moneta ITA 28

In precedenza, la giornata era stata inaugurata da una prova contro il tempo vinta dall’elvetico Pius Schwizer su PSG Junior (53″67) davanti all’olandese Maikel van der Vleuten su Kisby (54″05) ed all’ucraino Ferenc Szentirmai su Chaccland (57″51). Nella top ten troviamo anche due azzurri: Emanuele Bianchi, quinto con Zycalin W (58″64) e Matilde Giorgia Bianchi, sesta su Una Bella HS (58″93).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top