Ciclismo, Mondiali Richmond 2015: show azzurro, ma Consonni è solo argento. Oro a Ledanois

consonni.jpg

L’Italia dà spettacolo al Mondiale di ciclismo under 23 a Richmond, ma purtroppo deve accontentarsi della medaglia d’argento con Simone Consonni. L’oro è andato al francese Kevin Ledanois, abile ad anticipare il gruppo con un’azione da finisseur. Sul terzo gradino del podio un altro francese, Turgis, ma è da sottolineare la fantastica prova della squadra azzurra, sempre all’attacco e sempre pronta a provare a far saltare il banco.

Fasi concitate della corsa sin dalle prime pedalate: in tanti hanno provato ad avvantaggiarsi. Sempre molto attenti gli azzurri, con soprattutto Ballerini e Troia che hanno chiuso tutti gli attacchi pericolosi. L’azione che ha dato una svolta alla corsa si è formata a 100 chilometri dal traguardo circa: all’attacco Rodriguez (Cile), Dunbar (Irlanda) e Martinelli (Italia), con il kazako Zemlyakov e il tedesco Schachmann che li hanno raggiunti dopo qualche chilometro. Ottimo accordo tra i cinque al comando, che hanno mantenuto sempre un minuto circa di vantaggio sul gruppo che ha iniziato seriamente l’inseguimento a 50 chilometri dall’arrivo. Ai -30 ci ha provato sullo strappo con il pavé Davide Martinelli: davvero sfortunato il corridore azzurro che era riuscito a staccare i compagni di fuga, ma si è dovuto fermare a causa di un problema meccanico. Vista l’assenza di uomini in fuga l’Italia ha collaborato nel plotone: ai -20 si è rimescolato tutto, con il danese Andersen al comando in solitaria dopo uno spettacolare attacco, purtroppo vano. Ai -5 ancora una volta un mai domo Davide Martinelli all’attacco, Italia ancora sfortunata per un altro problema meccanico per Moscon, il capitano azzurro. Sull’ultimo strappo all’attacco è andato il francese Ledanois, che è riuscito a sorprendere la coppia azzurra formata da uno splendido Gianni Moscon (quarto) che ha tirato al meglio la volata per Simone Consonni, perfetto nello sprint finale, ma purtroppo beffato per pochissimo dal francese. Sul terzo gradino del podio l’altro francese Turgis.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Consonni

Lascia un commento

Top