Ciclismo, Mondiali Richmond 2015: cronometro maschile. Martin vs Dumoulin? Malori ci prova

martin.jpg

Si disputa domani nella serata italiana (alle 19, le 13 statunitensi), la prova cronometro maschile per i Mondiali di ciclismo a Richmond. 53 i chilometri da percorrere sul circuito americano. Due favoriti d’obbligo, tanti outsiders e due azzurri in gara.

Quasi impossibile che due delle tre medaglie non vadano a Tony Martin e a Tom Dumoulin, i due cronomen più forti al Mondo. Il tedesco della Etixx-QuickStep ha già conquistato per tre volte consecutive (2011-13) la maglia iridata e anche in terra statunitense sembra essere il favorito d’obbligo. Il rivale più agguerrito è l’olandese della Giant-Alpecin, reduce dalla delusione alla Vuelta, dove ha perso la Maglia Rossa e il podio all’ultima tappa. Il fenomenale passista orange proverà a riscattarsi in questa prova contro il tempo e ne ha tutte le possibilità, vista la strepitosa forma che si è intravista in Spagna.

Diversi anche gli outsiders che proveranno ad agguantare il podio e/o a sorprendere i due sopracitati. Rohan Dennis, 25enne australiano, l’anno scorso è giunto quinto a Ponferrada, ma in questo 2015 sembra essere addirittura cresciuto: lo dimostrano la vittoria nel prologo inaugurale del Tour de France e la gran prova messa in strada domenica nella cronosquadre vinta dalla sua BMC. Da seguire ovviamente anche Vasil Kyrienka: il bielorusso del Team Sky è sempre costantemente performante nelle prove contro il tempo, come dimostrato negli anni passati (per lui anche podio a Valkenburg). Possibili sorprese potrebbero essere invece: Rigoberto Uran, colombiano, Matthias Brandle, austriaco, Macjiej Bodnar, polacco, Taylor Phinney, statunitense, e Jonathan Castroviejo, spagnolo.

Ultimo, ma non per valori, il nostro Adriano Malori: il passista della Movistar ha avuto una crescita costante nelle ultime stagioni (decimo a Valkenburg, ottavo a Firenze, sesto a Ponferrada), quest’anno punta ad un posto nella top-5, con in testa il sogno del podio. Presente anche Moreno Moser, che torna a vestire la maglia azzurra dopo tre anni: per il corridore della Garmin Cannondale obiettivo la top-15.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Tony Martin

Lascia un commento

Top