Ciclismo, Mondiali Richmond 2015: Consonni-Moscon due giovani che possono diventare grandi

12043192_889173277785503_1807638995999218470_n-e1443450263291.jpg

Ribadiamolo per l’ennesima volta: la nazionale maschile di ciclismo su strada è in un momento di crisi unica. A sottolinearlo è stato il 18mo posto di Giacomo Nizzolo di ieri a Richmond, peggior piazzamento degli ultimi 65 anni in un Mondiale. Urgono ricambi, serve una rivoluzione. Fondamentale sarà trovare uomini da classiche soprattutto nelle categorie inferiori.

La competizione iridata americana almeno in questo senso ha dato buone notizie: Simone Consonni e Gianni Moscon, nonostante la giovanissima età, promettono molto molto bene. Il primo, molto attivo anche nel settore pista, è un corridore di quelli moderni: scollina benissimo sugli strappi (come si è visto nella cittadina della Virginia) ed è molto rapido in sprint ristretti. Il secondo ha una grande sparata (che purtroppo non è riuscito a mettere in mostra a causa della mala sorte) nelle salite brevi e dure, e si difende più o meno bene anche in quelle di media distanza. Proprio il genere di corridori che sono utilissimi a Davide Cassani e a tutto il ciclismo italiano, anche per le classiche di un giorno (sono addirittura 7 anni che un corridore del Bel Paese non riesce ad aggiudicarsi una “Monumento”).

I due giovani potranno diventare grandi nelle prossime stagioni, ma li aspettiamo già nel 2016 al passaggio tra i professionisti: Consonni esordirà con la maglia della Lampre-Merida, mentre un progetto ancora più ambizioso ci sarà per Moscon, che vestirà la divisa del Team Sky. Consonni, Moscon e non solo. In questo senso sarà da tener d’occhio anche Davide Martinelli, altro grande protagonista del Mondiale di Richmond, che passerà tra i Pro con un altro team di primo pelo: l’Etixx-QuickStep.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Consonni

Tag

Lascia un commento

Top