Ciclismo, Mondiali 2015: oro per il danese Schmidt tra gli under 23, azzurri appena fuori dalla top ten

4519928-jrgen-schmidt-er-ikke-overrasket-over-guldvindende-nev-.jpg

Si è appena conclusa la prova a cronometro dei Mondiali 2015 di ciclismo per la categoria under 23 maschile, con un percorso che si è esteso su un circuito cittadino di 15 chilometri da ripetere per due volte, per un totale di 30 km.

Il successo è andato al danese Mads Wurtz Schmidt, vincitore in stagione della Crono del Giro di Danimarca, che ha sfruttato al meglio il pettorale alto di partenza, disputando una prova nelle condizioni più adatte, dal momento che gli altri big hanno gareggiato sotto la pioggia. Il giovane classe 1994 ha chiuso la prova con il tempo di 37 minuti e 10 secondi. A parità di condizioni metereologiche, accusa 12 secondi il tedesco Maximilian Schachmann, che si aggiudica la medaglia d’argento, precedendo di 9 secondi il connazionale Lennard Kamna, partito per ultimo e incontrando l’asfalto bagnato lungo il percorso.

Appena fuori dalla top ten i due azzurri impegnati in gara: il migliore è Davide Martinelli, 12esimo al traguardo con 58 secondi di ritardo dal vincitore Schmidt. Un secondo più attardato Filippo Ganna, sul quale erano riposte le speranze azzurre in questa prova, chiudendo in 13esima posizione, ma la sua performance è stata sicuramente condizionata dalla pioggia.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

One thought on “Ciclismo, Mondiali 2015: oro per il danese Schmidt tra gli under 23, azzurri appena fuori dalla top ten”

  1. ale sandro scrive:

    Non ci fossero state le interruzioni di ben mezzora tra i vari gruppi di merito, ho l’impressione che avremmo assistito a un esito differente con il tedeschino Kamna vincitore, e magari un risultato ben diverso per Ganna, che comunque non è andato bene come invece pensavo potesse fare anche in queste condizioni difficili. Spero non succeda la stessa cosa domani per le donne e gli junior e ancora di più per la prova degli elité mercoledì.

Lascia un commento

Top