Canottaggio, Mondiali 2015: Italia, finali quasi raddoppiate rispetto ad Amsterdam 2014

Otto-Canottaggio-Federcanottaggio1.jpg

Aiguebelette – Alla vigilia degli ultimi due giorni di gare bilancio senz’altro positivo per l’Italia che porta in finale ben cinque equipaggi olimpici, risultato che non si verificava nelle rassegne iridate pre-olimpiche dal 2003, quando furono addirittura sette le bandiere tricolori a giocarsi il podio. Finali rispetto ad Amsterdam 2014 quasi raddoppiate per il movimento guidato da La Mura che può rammaricarsi per l’opaca prova del quattro di coppia, per la finale sfiorata dall’inedito doppio senior di Romano Battisti e Giacomo Gentili (entrambi tuttavia ancora in corsa per Rio) e per la stagione ricca di inconvenienti di Laura Milani ed Elisabetta Sancassani. 

In attesa dell’assegnazione delle medaglie, si può già dire tranquillamente che il settore maschile è arrivato al momento clou della stagione nel pieno della forma, compiendo autentiche imprese nel due senza con il sempreverde Niccolò Mornati e Vincenzo Capelli e con l’otto, non ancora certo di andare a Rio (dovrà concludere almeno in quinta piazza) ma protagonista di una rassegna iridata indimenticabile. Male invece il settore femminile, praticamente assente senza il faro Milani-Sancassani e protagonista di prestazioni sottotono rispetto a quelle fatte registrare a Lucerna.

L’Italia ai Mondiali (Anni 2000)

Mondiali Barche olimpiche in finale Podi
Lucerna 2001 7 3
Siviglia 2002 8 5
Milano 2003 7 3
Gifu 2005 6 4
Eton 2006 3 2
Monaco 2007 4 1
Poznan 2009 5 1
Karapiro 2010 5 2
Bled 2011 4 3
Chungju 2013 6 2
Amsterdam 2014 3 1
Aiguebelette 2015 5 ?

Foto federazione italiana canottaggio

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top