Calcio, Champions League: Juventus contro il Siviglia per ritrovare l’effetto Ethiad

Juventus-2015-calcio-foto-dybala-facebook.jpg

Sarà ancora una volta la Champions League la cura per questa Juventus scombussolata, frastornata e giacente tra le ultime posizioni della Serie A dopo aver vinto quattro campionati consecutivi? È quello che si attende Massimiliano Allegri, a cui è stato dato un ultimatum prima della sosta, ed è quello che sperano tutti i tifosi, che in un colpo si sono ritrovati circondati dai fantasmi delle gestioni Ferrara, Zaccheroni e Del Neri.

Dopo l’impresa di Manchester, 2-1 in rimonta al City capolista della Premier League, i bianconeri sembravano potersi rialzare definitivamente dalla falsa partenza in cui erano incappati dopo la vittoria della Supercoppa. Invece, dopo l’agevole successo di Genova, il pareggio a tempo scaduto del Frosinone allo Stadium ha riaperto la botola della crisi, in cui la Vecchia Signora è definitivamente ricaduta con il ko al San Paolo di Napoli.

Ora c’è il Siviglia, una gara da non fallire sia per il cammino verso gli ottavi di finale che, soprattutto, per il morale dell’ambiente. Non più abituata alla mediocrità, la tifoseria sta aumentando i decibel dei fischi in queste ultime partite. Il tecnico ex Milan, dopo l’ottima gestione dello scorso anno (che fossero davvero ancora presenti in massa i dettami di Antonio Conte, molto più di quanto apparso?), finora ha sbagliato tutto e adesso rischia l’esonero. Persi Tevez, Pirlo e Vidal la Juventus si è riscoperta fragile a livello mentale, non ha più i suoi uomini-spogliatoio e ora la crisi è difficile da gestire con un gruppo eterogeneo in cui i leader difensivi sono sempre più in là con l’età e quello che dovrebbe essere il leader sul campo – Paul Pogba – è incappato in una preoccupante involuzione.

In tutto questo, allo Stadium, questa sera arrivano gli spagnoli vincitori delle ultime due Europa League. Una squadra senza dubbio matura per affrontare alla pari i bianconeri, con un tecnico preparato e tatticamente abilissimo come Unai Emery e decisa a strappare punti in trasferta con dare continuità alla vittoria sul Borussia Moenchengladbach in ottica qualificazione alla fase a eliminazione diretta. A far sorridere Allegri – o almeno preoccupare meno – c’è però lo stato di classifica in Liga degli andalusi, fermi esattamente a cinque punti come i piemontesi nei bassifondi della graduatoria. In estate sono partiti molti giocatori, Carlos Bacca su tutti, e come ogni anno nelle prime settimane il Siviglia fatica a ingranare. Per entrambe le squadre dunque la Champions League rappresenta un esame da non fallire, in un contesto meritato e perciò da difendere. I molti infortuni, però, di certo non fanno ben sperare alla Juve.

CLICCA QUI PER LE PROBABILI FORMAZIONI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook ufficiale Paulo Dybala

Lascia un commento

Top