Basket, Europei 2015: l’analisi del tabellone. Francia, semifinale comoda? Incroci pericolosi per l’Italia

Basket-Tony-Parker-FB.jpg

Montpellier, Berlino, Zagabria e Riga hanno espresso i loro verdetti. Le sedici nazionali qualificate alla fase ad eliminazione diretta degli Europei 2015 di basket si ritroveranno a partire da domani a Lille nella suggestiva cornice dello Stade Pierre-Mauroy, adibito per l’occasione ad arena cestistica. I gironi non hanno offerto alcuna sorpresa degna di nota, con le favorite dei rispettivi raggruppamenti senza problemi al comando così come le varie gerarchie prospettate inizialmente. E il tabellone, perlomeno negli ottavi di finale, non prevede sfide stellari.

Nella parte alta, la Francia padrona di casa sembrerebbe avere un percorso piuttosto agevole almeno fino alle semifinali. La Turchia prima ed una tra Lettonia e Slovenia in un ipotetico (e plausibile) quarto di finale non dovrebbero intimorire più di tanto Parker&co., che verosimilmente potrebbero avere il primo incontro ostico (sulla carta…) soltanto in semifinale. Dove i transalpini, a meno di ribaltoni sempre dietro l’angolo in sfide secche, potrebbero avere di fronte una tra Spagna e Grecia. Gli iberici affronteranno domani l’insidiosa Polonia, mentre gli ellenici se la vedranno con il Belgio. Due sfide abbordabili per le nazionali guidate dal talento di Gasol e Spanoulis, ma da non prendere sotto gamba. Se i pronostici dovessero essere rispettati, le due squadre darebbero vita ad un quarto di finale di livello stellare.

L’altra grande favorita del torneo insieme ai Bleus, la Serbia, si aggira nella parte bassa. Gli uomini di Djordjevic avranno pochi problemi a sbarazzarsi della Finlandia, per poi attendere ai quarti di finale una tra Croazia e Repubblica Ceca. La favorita, manco a dirlo, è la nazionale di Velimir Perasović. E il derby dei Balcani, tra due squadre la cui storia e tradizione (anche e soprattutto extrasportiva) parla da sé, è già nell’aria. I serbi sono superiori per profondità di rosa e solidità e, per il momento, nei loro meccanismi non si sono intraviste crepe di alcun tipo (soprattutto caratteriale). Incerto l’ultimo quarto di tabellone, dove le favorite per superare gli ottavi di finale sono per forza di cose Italia e Lituania. Gli azzurri avranno un impegno scomodo – anche se ovviamente alla loro portata – come Israele, mentre la nazionale baltica non dovrebbe avere grossi problemi contro la Georgia. Le vittorie da pronostico, in tal caso, aprirebbero le porte ad un quarto di finale estremamente equilibrato.

12 settembre
 France
15 settembre
 Turkey
12 settembre
 Latvia
17 settembre
 Slovenia
12 settembre
 Spain
15 settembre
 Poland
12 settembre
 Greece
20 settembre
 Belgium
13 settembre
 Serbia
16 settembre
 Finland
13 September
 Croatia
18 settembre
 Czech Republic
13 settembre
Terzo posto
 Israel
16 settembre 20 settembre
 Italy
13 settembre
 Lithuania
 Georgia  

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: Pagina Facebook Tony Parker

Tag

Lascia un commento

Top