Basket, Europei 2015: Italia schiacciasassi. Gentile show ed Israele demolita. Siamo ai quarti

basket-alessandro-gentile-italia-israele-fb-fip.jpg

L’Italia è ai quarti di finale. Con una prestazione da grandissima squadra, gli azzurri demoliscono Israele per 82-52 e volano tra le migliori otto d’Europa. Una partita praticamente perfetta dell’Italia, soprattutto mai così in difesa e che ha saputo reagire anche all’infortunio di Andrea Bargnani.

Prestazione semplicemente sensazionale di Alessandro Gentile, autentico trascinatore con 27 punti, a tratti incontenibile per la difesa israeliana, distrutta dalle penetrazioni del numero cinque azzurro. Quattordici punti e alcune triple decisive per Marco Belinelli. In casa Israele si salva solo Mekel, autore di 20 punti.

Ottimo inizio difensivo degli azzurri, che obbligano a tiri difficili gli israeliani, mentre in attacco si accende la coppia Bargnani-Gentile ed è 9-4 in favore dell’Italia. Belinelli segna dall’arco, ma Casspi risponde immediatamente e a metà del primo quarto è 14-8 per noi. Una bomba incredibile di Marco Belinelli permette agli azzurri di allungare sul +8 (19-11). Un’altra super tripla del Beli sulla sirena del quarto e chiudiamo avanti 22-13.

Positivo anche l’impatto ad inizio secondo quarto con Hackett che segna quattro punti e ci mantiene avanti sulla doppia cifra. Una schiacciata di Fischer rigenera un po’ i nostri avversari, che toccano il -7 (28-21) a sei minuti dall’intervallo. In attacco cominciamo a fare un po’ di fatica e la tripla di Mekel segna il -4 (30-26) per Israele a poco più di tre minuti dalla fine del quarto. Gentile guida la reazione azzurra e ci riporta avanti di sette punti. In attacco siamo letteralmente trascinati dalla potenza fisica del capitano dell’Olimpia e ritocchiamo la doppia cifra di vantaggio (38-28). Ancora una volta sulla sirena troviamo la via del canestro con un rimbalzo offensivo di Aradori e negli spogliatoi andiamo sul 40-30 in nostro favore.

Rientriamo dall’intervallo con la pessima notizie dell’infortunio di Andrea Bargnani, perso completamente per questa partita. Per fortuna la mano di Gentile non si è raffreddata nella pausa e la bomba di Alessandro segna il +11 (43-32). Il numero cinque azzurro è scatenato e con il suo gioco da tre punti tocchiamo il +14 e poi la bomba del Cincia ci fa volare sul 49-32 a quattro minuti dal termine. Un’altra magia di Gentile e l’Italia vola sul +20 (54-34) a quattro minuti dalla fine del parziale. L’Italia vola sulle ali dell’entusiasmo e da tre segna anche Melli per il +25. Chiudiamo il quarto con la bomba di Belinelli e con un parziale di 28-9 siamo avanti prima dell’ultima sirena sul 68-39.

Nell’ultimo quarto amministriamo il vantaggio e Pianigiani decide di inserire anche Della Valle e Polonara e far riposare coloro che hanno speso tantissimo. Amedeo senza paura mette anche due bombe e l’Italia amministra tranquillamente il vantaggio. Alla sirena il tabellone segna e l’Italia è ai quarti di finale.

Questo il tabellino della sfida:

ITALIA – ISRAELE 82-52 (22-13; 18-17; 28-9; 14-13)

ITALIA: Della Valle 8, Belinelli 14, Aradori 2, Gentile 27, Gallinari 6, Bargnani 7, Cusin 2, Datome, Melli 5, Cinciarini 3, Hackett 6, Polonara 2

ISRAELE: Yivzori, Dawson 1, Mekel 20, Eliyahu 12, Casspi 8, Limonad, Kadir 4, Ohayon 2, Green, Fischer 5, Rothbart, Timor

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB della FIP

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top