Basket, Europei 2015: Italia-Germania 89-82, le pagelle degli azzurri. Gallinari semplicemente il più forte

basket-danilo-gallinari-italia-germania-2-fb-fip.jpg

Della Valle s.v: dodicesimo uomo (undicesimo dopo l’infortunio di Datome) di una grande nazionale. Solo panchina ancora

Belinelli 8,5: bisogna avere qualcosa dentro per mettere quella tripla a venticinque secondi dalla fine dopo tanti errori dall’arco e alcune scelte sbagliate. Devi avere grande carattere e cuore. Sempre dall’arco ci aveva risollevato nel quarto quarto. Sono diciassette alla fine per lui.

Aradori 7,5:  suoi due rimbalzi consecutivi in attacco nel supplementare sono la fotografia di un’Italia che è prima di tutto una grande squadra. Ancora una volta tante cose positive nel momento giusto.

Gentile 8: ad un certo punto ha demolito la difesa tedesca da solo. Il 2/2 nel finale in lunetta con la personalità di un giocatore al suo quinto o sesto Europeo. 22 anni e non sentirli. Un predestinato

Gallinari 9,5: la perfezione non la raggiunge solo perchè ha sporcato le statistiche con due liberi sbagliati. Venticinque punti e dieci rimbalzi. Il canestro per andare ai supplementari e la sua fotocopia per il +2 ad un minuto dalla fine. Stiamo ammirando semplicemente il giocatore più forte dell’Europeo.

Bargnani 8: cosa sia successo nella testa del Mago lo sa solo lui, ma anche oggi difende e lotta anche a rimbalzo. Ripetiamo diciassette punti sono tantissimi e molti preziosissimi, ma quello che conta di più è il lavoro sotto il nostro canestro. Esce per cinque falli, ma ha lottato come non mai.

Cusin 6: c’è stato meno bisogno di lui oggi, ma quando lo ha fatto ci ha messo sempre tanta energia. Un esempio.

Melli s.v: non si può giudicare più di tanto, visto che resta in campo tre minuti

Cinciarini 6.5: criticato tantissimo nelle prime tre partite. Non avrà ancora brillato più di tanto in cabina di regia e anche in difesa su Schroder, ma il canestro nel finale dell’ultimo quarto è stato importante. Nei supplementari poi ci mette anche più del suo cuore

Hackett 5: oggi male, soprattutto nelle scelte offensive. Rifiuta troppe volte il tiro oppure se lo prende quando non deve. Non è in fiducia e lo si vede e fatica anche nel contenere Schroder

Polonara 5.5: Pianigiani lo butta in campo e forse lui troppo freddo commette due falli e si gioca l’unica sua chance di giocare. Emozione e un po’ di inesperienza ma potrà essere ancora utile.

Pianigiani 9: la sua è un’Italia che prima del talento e della classe dei suoi giocatori ha un grandissimo cuore. Ha costruito una squadra e oggi più che mai lo si è visto. Un applauso al nostro allenatore

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB della FIP

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top