Basket, Europei 2015: Italia è arrivato il tuo momento. C’è Israele, con vista su Rio

basket-italia-germania-fb-fip.jpg

Siamo arrivati al momento decisivo, quello del dentro o fuori, del tutto o niente, dell’eliminazione diretta. Oggi alle 18.30 (diretta Sky Sport 3) l’Italia affronta Israele negli ottavi di finale degli Europei di basket, per un posto tra le migliori otto e che avvicinerebbe gli azzurri a Rio e al torneo preolimpico.

Prima di pensare alle conseguenze di un eventuale successo, bisogna battere Israele e non è certamente una cosa semplice, perchè si tratta di una formazione molto solida, che corre tanto e che gioca molto in transizione. Sono una vera squadra che attacca e difende compatta, con alcune individualità importanti come Omar Casspi, che sta viaggiando a quasi diciotto punti di media.

L’Italia ha sfruttato al meglio i due giorni di riposo per ricaricare le batterie dopo una prima fase davvero estenuante, con gli azzurri che hanno superato il girone dell’inferno, chiudendo alla fine al terzo posto, ma arrivando a giocarsi all’ultima giornata il primato con la Serbia. Discorso simile va fatto anche per Israele, secondo dietro la Francia e che ha perso due partite nella prima fase proprio contro i transalpini e la Bosnia.

Pianigiani recupera certamente Marco Belinelli, tenuto precauzionalmente in panchina contro la Serbia ed ovviamente si affiderà al Beli e a Danilo Gallinari, i due principali eroi nelle storiche vittorie con Spagna e Germania. Ci aspettiamo di vedere la stessa Italia vista contro spagnoli e tedeschi, con un’intensità impressionante sia in attacco che in difesa.
La pressione questa volta è tutta sulle nostre spalle, perchè siamo favoriti e perchè è una sfida ad eliminazione diretta e quindi bisogna avere cuore e coraggio nel giocare queste partite, dove è vietato sbagliare.

Sono 38 le partite finora disputate tra le due nazionali con un bilancio in favore dell’Italia per 29-9. L’ultima sfida risale ad un amichevole del 2013 nel torneo di Anversa, con la vittoria di Israele per 78-74. Per tornare ad un successo azzurro bisogna andare sempre ad un amichevole nello stesso anno con il 67-64 in favore della squadra di Simone Pianigiani. Le due squadre si sono affrontate anche agli Europei del 2011, dove l”Italia fece davvero malissimo (subito eliminata), nonostante la presenza di Gallinari, Belinelli e Bargnani, venendo sconfitta nella prima fase anche da Israele per 97-96 dopo i supplementari

Queste le parole di presentazione della partita in conferenza stampa di Simone Pianigiani: “Israele è una squadra che gioca una pallacanestro particolare – spiega il CT Simone Pianigiani – diversa, di grande corsa e grande transizione. Il movimento continuo in attacco di uomini e palla crea situazioni anomale che ti fanno impazzire. Difensivamente, come da tradizione, mescolano e cambiano molto tenendo l’area sempre piena. E’ uno stile di gioco chiaro e diverso che nessuno è abituato a fronteggiare. E’ una squadra che ti fa aprire l’area e non ti da punti di riferimento”.

 

tutte le dichiarazioni dal sito FIP

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB della FIP

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top