Basket, Europei 2015: al via i quarti di finale. Spettacolo Spagna-Grecia, ostacolo Lettonia per la Francia

Basket-Tony-Parker-FB.jpg

Scattano i quarti di finale agli Europei di basket. Due sfide oggi e due domani. In palio non solo un posto in semifinale e quindi in zona medaglia, ma anche la qualificazione sicura al torneo preolimpico. 

Stasera in campo la Francia contro la sorpresa Lettonia, mentre prima fari puntati su Spagna e Grecia. Qui sotto la presentazione delle due sfide.

SPAGNA – GRECIA (ore 18.30)
Sulla carta è probabilmente il quarto di finale più affascinante ed interessante perchè pone contro due squadre che ambiscono a salire sul podio e che potevano considerarsi anche due candidate per la vittoria finale. La Grecia arriva a questo quarto di finale da imbattuta e forse con i favori del pronostico per quello mostrato nella prima fase e agli ottavi con il Belgio da Spanoulis e compagni. Squadra fortissima quelli degli ellenici, con l’imprevidibilità in attacco proprio del play dell’Olympiacoa, dell’eclettico Antetokounpo, delle giocate sotto i tabelloni di Printezis e Bourousis.
Proprio sotto canestro ci sarà grande battaglia tra i lunghi greci e Pau Gasol, semplicemente sensazionale fino ad ora e autentico trascinatore della Spagna. Contro la Polonia ha praticamente vinto da solo con anche una percentuale irreale da tre punti (6/7). Mirotic continua ad andare a corrente alternata e anche Rodriguez e Fernandez non stanno brillando più di tanto. In cabina di regia il più efficace è Llull. Si pensa che la squadra di Scariolo sia già morta e che non arriverà in semifinale, ma è una squadra di campioni e quindi loro sapranno giocare queste partite.

 

FRANCIA – LETTONIA (ore 21.00)
Impossibile pensare ad una cosa diversa da un successo della Francia. Transalpini nettamente favoriti e che saranno trascinati dai 27mila dell’arena di Lille. Parker e compagni sono ancora imbattuti e la cosa che impressiona maggiormente è che non hanno ancora spinto sull’acceleratore, perchè quando faranno ciò diventeranno quasi imprendibili.
Il play degli Spurs è l’anima di una squadra fortissima, che si basa sull’immenso talento di un campione come Boris Diaw, sullo strapotere sotto canestro di Rudy Gobert, vero e proprio colosso, sulle magie dei vari De Colo, Lauvergne e Fournier.
Dall’altra parte la Lettonia ha già raggiunto il massimo per il suo Europeo e potrà lottare per un posto nel torneo preolimpico. Nessuna pressione come contro la Slovenia, battuta in maniera straordinaria. Tutti quello che arriva per Janicenoks e compagni è solamente guadagnato. Difficilmente riusciranno nell’impresa, ma hanno massimo un 5% di possibilità di riuscirsi e quindi devono provarci.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB di Tony Parker

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top