Badminton: conclusa l’avventura di Roberto Punzo ai Mondiali paralimpici

punzo3.jpg

Si è conclusa nella giornata di ieri l’avventura di Roberto Punzo ai Mondiali paralimpici di Stoke Mandeville, primo azzurro della storia a prendere parte a tale competizione per il badminton.

Il tenente colonnello dell’Esercito Italiano, ferito in missione in Libano nel 2006, è stato sconfitto in singolare dal finlandese Johani Pippuri (21-15, 21-2) e dal sudocreano Jungjiun Kim (21-2, 21-7), peraltro campione del mondo uscente; in doppio, in coppia col giapponese Hiroshi Murayama, sono arrivate altre tre sconfitte.

In ogni caso si tratta di un’esperienza fondamentale per il primo atleta paralimpico del badminton italiano: “In campo si è comportato molto bene contro avversari incredibilmente più forti ed esperti di lui” commenta al sito FIBa il direttore tecnico giovanile Fabio Morino, che in poche settimane lo ha introdotto a questo sport insieme a Paolo Cambone e lo ha accompagnato in Inghilterra per l’avventura iridata.  Oltretutto, Morino sottolinea come “Punzo non si sia potuto allenare contro altri atleti in carrozzina in Italia e questo sarebbe invece fondamentale per migliorare tecnica e movimenti“: dunque, il DTG azzurro invita “gli appassionati di badminton a portare in palestra gli amici con disabilità per farli appassionare ad uno sport tanto straordinario“. Con un sogno neanche troppo segreto: la storica partecipazione di un azzurro del volano alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

foto: FIBa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top