Atletica, le migliori prestazioni mondiali del 2015

usain-bolt-pagina-facebook.jpg

Si è appena conclusa la stagione di atletica leggera all’aperto, tanti buoni risultati con tempi e misure di rilievo. Ma andiamo a vedere nel dettaglio tutti i primatisti del 2015, disciplina per disciplina.

UOMINI

100 METRI: resiste il 9.74 dello statunitense Justin Gatlin, stabilito a Doha (Qatar) lo scorso 15 magio.

200 METRI: Usain Bolt torna ad impressionare con i suoi strepitosi risultati! Il giamaicano ha conquistato l’oro negli ultimi Mondiali grazie al 19.55 del 21 agosto.

400 METRI: il 43:72 del botswano Isaac Makwala sembrava inattaccabile, ma nella rassegna iridata il sudafricano Wayde Van Niekerk ha fermato il cronometro dopo 43:48.

800 METRI: gli altissimi tempi di Pechino consentono al bosniaco Amel Tuka di conservare il primato stagionale di 1:42:51, stabilito a Montecarlo in Diamond League.

1500 METRI: il piccolissimo principato è stato teatro anche della gara più veloce del chilometro e mezzo, vinta dal keniano Asbel Kiprop in 3:26:69.

5000 METRI: miglior prestazione dell’anno per l’etiope Yofim Kejelcha con 12:53:98, realizzato lo scorso 11 settembre a Bruxelles.

10000 METRI: Mo Farah domina anche il 2015, grazie al 26:50:97 di Eugene a fine marzo.

110 ostacoli: il cubano Orlando Ortega realizza uno straordinario 19.94 a Parigi che gli permette di conservare il primato stagionale anche dopo i Mondiali cinesi.

400 ostacoli: il neo campione del mondo Nicholas Bett  proprio a Pechino blocca il cronometro dopo 47:79, unico atleta a scendere sotto i 48″ in stagione.

SALTO IN ALTO: 2.41 è la strepitosa misura realizzata a Eugene dal qatariota Mutaz Essa Barshim lo scorso maggio.

SALTO CON L’ASTA: lo stadio statunitense porta bene anche al francese Reanud Lavillenie, volato a 6.05 all’Hayward Field.

SALTO IN LUNGO: un’incredibile Jeff Henderson è stato capace di saltare per 8.52 a Toronto, ma non è riuscito a qualificarsi per la fase finale della rassegna iridata.

SALTO TRIPLO: 18.21 è la misura con cui Christian Taylor si avvicina al record del mondo. Per il campione mondiale si tratta della miglior misura in stagione, nonostante l’incredibile lotta con il cubano Pedro Pablo Pichardo.

GETTO DEL PESO: è un altro statunitense a primeggiare in questa classifica, ed un altro iridato: Joe Kovacs con 22.56.

LANCIO DEL DISCO: il polacco Piotr Malachowski è il primatista stagionale, spedendo l’attrezzo a 68.29.

LANCIO DEL MARTELLO: domina la stagione l’altro polacco Pawel Fajdek, capace anche di un meraviglioso 83.93 lo scorso primo agosto.

LANCIO DEL GIAVELLOTTO: mostruoso Julius Yego! Il keniano vince i mondiali con 92.72, miglior risultato del 2015.

DONNE

100 METRI: la giamaicana Shelly Ann Fraser-Pryce conquista il mondiale ed il primato stagionale grazie ad un grande 10.74.

200 METRI: affermazione iridata anche per l’olandese volante Dafne Schippers, protagonista della stagione con 21.63.

400 METRI: il “Nido d’uccello” è stato il palcoscenico ideale anche per la leggenda statunitense Allyson Felix, vittoriosa nel giro di pista con 49.26.

800 METRI: domina la keniana Eunice Sum grazie al tempo di 1:56:99.

1500 METRI: record del mondo per l’etiope Genzebe  Dibaba, vittoriosa a Montecarlo con il tempo di 3:50:07.

5000 METRI: Dibaba che domina la scena nel chilometro e mezzo, ma non nei 5, dove resiste il primato di 14:14:32 dell’altra etiope Almaz Ayana.

10000 METRI: l’argento di Pechino Gelete Burka (altra etiope) è la primatista stagionale grazie al 30:49:68, registrato lo scorso 17 giugno ad Hengelo.

100 OSTACOLI: la statunitense Shakira Lewis realizza in casa il record stagionale di 12.43, sulla pista di Eugene.

400 OSTACOLI: 53:50 è il tempo che ha permesso alla ceca Zuzana Hejnova di conquistare il Mondiale a Pechino.

SALTO IN ALTO: la russa Anna Chicherova è la primatista stagionale grazie al 2.03 del meeting di Losanna dello scorso luglio.

SALTO CON L’ASTA: la cubana Yarisley Silva è l’unica atleta a superare quota 5.90, raggiungendo anche 5.91 in occasione del meeting di Beckum.

SALTO IN LUNGO: la statunitense Tianna Bertoletta conquista il titolo iridato realizzando in finale la misura di 7.14.

SALTO TRIPLO: la colombiana Caterine Ibarguen ha dominato la stagione, vincendo tutto il possibile, ma la miglior prestazione dell’anno appartiene alla russa Ekaterina Koneva, volata oltre i 15 metri (15.04) nella tappa della Diamond League di Eugene.

GETTO DEL PESO: la tedesca Christina Schwanitz domina la classifica mondiale grazie al 20.77 ottenuto a Pechino nel maggio scorso.

LANCIO DEL DISCO: primeggia la campionessa mondiale Denia Caballero con il suo 70.65 del 20 giugno a Bilbao.

LANCIO DEL MARTELLO: Anita Wlodarczyk ha realizzato misure straordinarie in tutte le sue gare, con il picco dell’ 81.08 del primo agosto.

LANCIO DEL GIAVELLOTTO: una grandissima Kathrina Molitor vince il mondiale con la misura di 67.69, unica atleta sopra i 67 metri.

Foto: pagina Facebook Usain Bolt

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top