Atletica, Diamond League 2015: grande spettacolo a Zurigo

Kirani-james-fb.jpg

Dopo i mondiali di Pechino, riprende domani la stagione dell’atletica leggera con la penultima tappa di Diamond League a Zurigo. In Svizzera sono annunciati grandi nomi, per quella che sembra un’ottima opportunità di riscatto per molti atleti delusi dalla rassegna iridata.

Nel lancio del disco maschile il polacco Piotr Malachowski proverà a conquistare l’ennesima vittoria stagionale, ma sarà sfidato dal belga Philip Milanov e l’altro polacco Robert Urbanek, argento e bronzo ai recenti mondiali.

Assente la cinese Lijiao Gong, il getto del peso femminile dovrebbe essere terra di conquista per la tedesca Christina Shwanitz, unica insieme alla statunitense Michelle Carter a superare i 20 metri in stagione.

Grande spettacolo anche nel salto in lungo femminile, dove la statunitense Tianna Bartoletta proverà a difendersi dagli assalti della britannica Shara Proctor e della serba Ivana Spanovic.

La cubana Yarisley Silva, neo campionessa iridata e capace di volare a 4.91 in stagione, sarà impegnata nel salto con l’asta insieme alla brasiliana Fabiana Murer ed alla greca Nikoleta Kiriakopoulou.

Un vero e proprio plotone tedesco prenderà parte alla gara di lancio del giavellotto femminile. Tra le quattro teutoniche a lanciare l’attrezzo da 600 grammi ci sarà anche l’oro a Pechino Katharina Molitor. Ad insidiare la leadership della 31enne ci sarà la cinese Lu Huihui, argento nella rassegna casalinga.

Grandi occasioni di riscatto per i delusi Mutaz Essa Barshim e Jeff Henderson. Sia il qatariota che lo statunitense non sono arrivati a medaglia nonostante fossero i grandi favoriti della vigilia nel salto in alto e nel salto in lungo.

Sfida giamaicana nei 100 metri femminili, con il duello tra Shelly Ann Fraser Pryce e Veronica Campbell Brown.

Pieno di grandi nomi il “giro della morte”. Infatti nei 400 metri scenderanno in pista il grenadino Kirani James, il botswano Isaac Makwala, il sudafricano Wayde Van Niekerk e gli statunitensi LaShawn Merritt e David Verburgh.

Si ripeterà il duello tra lo statunitense David Oliver ed il cubano Orlando Ortega nei 110 metri ostacoli, gara che vedrà la partecipazione anche dell’iridato russo Sergey Shubenkov.

Completano il quadro i 3000 metri siepi, i 1500 e i 200 maschili, gli 800, i 3000 e 400 ostacoli femminili.

Foto: pagina Facebook Kirani James

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top