Vuelta a España 2015, le pagelle della quinta tappa: Ewan, è nata una stella! Chaves ingenuo, bene Pozzovivo

ewan.jpg

Caleb Ewan, voto 8,5: 1.65m per 61kg, ma non fa lo scalatore. Anzi. L’australiano dell’Orica GreenEDGE si conferma uno dei giovani più talentuosi nel panorama mondiale del ciclismo e al suo primo Grande Giro piazza subito una stoccata, nonostante i soli 21 anni. Classe 1994, quindi, ma personalità già da vendere oltre ad un esplosività fuori dal comune, quella con cui si lascia dietro due fuoriclasse affermati come Degenkolb e Sagan sull’arrivo posto su uno strappo. Per il canguro si tratta dell’undicesima vittoria stagionale: sì, è nata una stella.

John Degenkolb, voto 6,5: non vince una volata ormai da maggio, collezionando l’ennesimo piazzamento dopo quelli tra Giro di Svizzera e Tour de France. Le gambe, tuttavia, rispondono più che bene e in chiave Mondiale forse questa è l’unica cosa che conta, malgrado un successo faccia sempre bene. Viene supportato ancora una volta in maniera ottima dalla squadra, ma non finalizza.

Peter Sagan, voto 6: primo due giorni fa, secondo ieri, terzo oggi. Lo slovacco c’è sempre, anche se sullo strappo finale dimostra di essere un po’ a corto di benzina, restando quasi piantato di fronte all’esplosività di Ewan e alla volata di Degenkolb nonostante si fosse guadagnato splendidamente la posizione migliore prima della volata. Una terza piazza, per lui, è quasi ordinaria amministrazione.

Jean-Pierre Drucker, voto 6,5: due volate e due quarti posti per il lussemburghese della BMC che, obiettivamente, più di così non potrebbe fare al cospetto di tre fuoriclasse del genere. Reattivo.

Kristian Sbaragli, voto 6: secondo sesto posto in due volate. Un buon bottino per il 25enne sprinter della MTN-Qhubeka che, in assenza dei titolari, sta dando fiducia all’italiano. Fiducia, per il momento, ben ripagata.

Domenico Pozzovivo, voto 6,5: le gambe girano, il lucano risponde presente anche su uno strappo non adatto alle proprie caratteristiche e si piazza addirittura in settima posizione in volata. I big sono avvisati, in salita bisognerà fare i conti anche con lui. Rosicchia anche secondi ad Aru e a Quintana, così come Froome..

Esteban Chaves, voto 5: si fa sorprendere nel finale e perde un po’ incredibilmente la Maglia Rossa in favore di Tom Dumoulin, che gliela strappa per un solo secondo. Ingenuo.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: pagina Facebook Caleb Ewan

Tag

Lascia un commento

Top