Volley, World League 2016 – RIVOLUZIONE in arrivo. Cambiato il meccanismo, Italia nel Gruppo 1 con…

Italia-Iran-World-League-2.jpg

Inattesa rivoluzione per la prossima edizione della World League di volley maschile. La competizione itinerante, il cui nuovo format aveva convinto ed entusiasmato nelle ultime due stagioni, è stata radicalmente stravolta dal Consiglio della FIVB riunitosi ieri a Losanna (Svizzera).

Le novità sono dovute alla necessità di ridurre la durata della manifestazione a massimo un mese visto che prima si dovranno disputare gli ultimi tornei di qualificazione olimpica e poi dal 5 agosto si disputeranno le Olimpiadi a Rio de Janeiro.

 

Alla World League prenderanno parte sempre 32 squadre divise in tre fasce, proprio come nel 2014. La novità sta però nel fatto che nel Gruppo 1 saranno presenti 12 Nazionali e soprattutto nel meccanismo di gara: ora si disputeranno tre weekend in una sede unica dove, di volta in volta, si affronteranno quattro formazioni stilando poi una classifica finale tra le 12 partecipanti; in questa stagione, invece, erano presenti due classici gironi da 4 squadre ciascuno dove le varie formazioni si affrontavano due volte per weekend, alternandosi tra casa e trasferta.

 

Il meccanismo diventa così identico a quello del Grand Prix femminile. Alle Final Six si qualificheranno le prime cinque della classifica generale e il Paese organizzatore (ancora da decidere la sede dell’atto conclusivo, il cui tanto discusso format in due gironi da 3 più semifinali è stato confermato).

L’Italia è naturalmente nel Gruppo 1 insieme a: Francia, Serbia, USA, Polonia, Brasile, Iran, Australia, Russia (le squadre già presenti nella massima fascia nel 2014), Bulgaria, Argentina e Belgio (promosse dal gruppo2 insieme alla detentrice Francia).

 

Questo il programma dettagliato della World League 2016 di volley maschile:

PRIMO WEEKEND, 17-19 giugno:

Pool A (in Australia): Italia, Francia, Australia, Belgio

Pool B (in Brasile): USA, Brasile, Iran, Argentina

Pool C (in Russia): Serbia, Bulgaria, Russia, Polonia

SECONDO WEEKEND, 24-26 giugno:

POOL D (in Polonia): Francia, Polonia, Argentina, Russia

POOL E (in Italia): Italia, USA, Australia, Belgio

POOL F (in Serbia): Serbia, Bulgaria, Brasile, Iran

TERZO WEEKEND, 1°-3 luglio:

POOL G (in Francia): Francia, Brasile, Belgio, Polonia

POOL H (in USA): USA, Bulgaria, Australia, Russia

POOL I (in Iran): Italia, Serbia, Iran, Argentina

 

Il Gruppo 2 sarà composto da 12 squadre: Giappone, Paesi Bassi, Canada, Finlandia, Repubblica Ceca, Cuba, Corea del Sud, Portogallo (squadre già nel gruppo2 nel 2014); Egitto, Turchia, Slovacchia, Cina (promosse dal gruppo3 del 2014). Anche in questo caso tre weekend in Pool rotanti, le migliori tre della classifica si qualificano alla Final Four insieme al Paese organizzatore.

La composizione del Gruppo 3 non è ancora stata resa nota (ci saranno 8 squadre).

 

Lascia un commento

Top