Volley, le Campionesse del Mondo tornano a casa. Festa Italia a Fiumicino, l’abbraccio dei tifosi

TeamItalycelebrateswiththetrophy.jpg

Al grido di “Brave, brave!”, che tanti passeggeri hanno voluto indirizzare nei loro confronti, è rientrata in Italia la Nazionale femminile Campione del Mondo U18, reduce dal trionfo in Perù. Le azzurrine, guidate da Marco Mencarelli, sono sbarcate poco dopo le 11 all’aeroporto di Fiumicino con un volo Iberia via Madrid.

Con la medaglia iridata al collo, Egonu e compagne, nel tragitto dall’uscita dall’aereo fino alla sala bagagli, sono state salutate calorosamente da tanti viaggiatori che hanno voluto così congratularsi per il successo.

I sorrisi, la gioia, il trofeo che passa di mano in mano, i tanti complimenti ricevuti, i selfie con i viaggiatori, le lacrime di commozione al momento di sciogliere il gruppo, i saluti e poi il grido di vittoria “Italia!” salutato dall’applauso di centinaia di passeggeri ai nastri bagagli. Infine, l’abbraccio caloroso con familiari e amici all’uscita, in una cornice di striscioni e palloncini tricolori.

 

Queste le dichiarazioni del CT e di alcune protagoniste rilasciate alla Fipav:

“E’ un risultato straordinario – le parole di Vittoria Piani – ottenuto battendo nettamente tutte le squadre affrontate: stiamo vivendo forti emozioni. È una squadra bellissima, ci troviamo tutte bene. Ricevere il tweet di congratulazioni da Renzi, così come quello della Lega Calcio, accanto ai tanti altri complimenti, testimonia che la pallavolo italiana sta crescendo e ancor più persone ci seguono. Per me è la prima tappa importante della mia carriera, lo ricorderò per tutta la vita: vorrei arrivare in nazionale A ed nelle squadre più forti al mondo”.

Raggiante anche Alessia Orro: “Aver giocato nel Grand Prix mi ha dato una marcia in più, un’esperienza fondamentale, un nuovo modo di vedere il gioco ad alto livello ed ho cercato di portare questa dote nel mondiale. Man mano, nel torneo, abbiamo acquisito la consapevolezza di poter arrivare fino in fondo ed in finale, contro gli Usa, siamo riusciti a trovare la chiave per batterle. Per me essere campionesse del mondo ha un significato notevole: la nostra vittoria sta avendo grande eco e ne siamo felici”.

Il messaggio che arriva è che nella pallavolo non giunge nulla a caso, ma solo dopo tanto lavoro ed allenamento – ha commentato il tecnico Mencarelli – le ragazze hanno mostrato grande determinazione ed una netta superiorità, sempre presenti con la testa, in una formula di torneo troppo serrata per atlete così giovani, su cui ho espresso la mie perplessità. Per queste ragazze c’è in vista un futuro luminoso. Ed abbiamo in queste ore tante testimonianze di affetto, una risonanza enorme. Poco fa, appena sbarcato ho sentito al telefono il presidente del Coni Malagò che si è personalmente congratulato con tutte loro per siffatto successo”.

 

Articoli correlati:

Mondiali U18 – Italia Campione del Mondo! Festa azzurra, prima volta storica

Mondiali U18 – Italia, un’apoteosi epica. Il ritratto di 12 azzurre Campionesse del Mondo e del CT delle giovani

Mondiali U18 – Italia, i motivi del successo e i benefici per il futuro. Tra Club Italia e immagine del Paese

VIDEO Mondiali U18 – La festa dell’Italia, tra lacrime d’oro ed emozioni tricolori

Mondiali U18 – Tutti i premi individuali: l’Italia fa festa con Egonu e Orro

Mondiali U18 – Le parole delle azzurre. Paola Egonu: “Emozionata. Raggiungerò altri traguardi”. Orro e Piani: “Lacrime di gioia”

Mondiali U18 – I complimenti di Matteo Renzi: “Esempio di Italia bella e genuina”. Invito a Palazzo Chigi

Lascia un commento

Top