Tuffi, Mondiali Kazan 2015: Dell’Uomo e Verzotto si inchinano alla legge della piattaforma

Maicol-Verzotto-tuffi-foto-pagina-fb-sportnews.bz_.jpg

I mostri della piattaforma scaldano i motori, e lo faranno ancora di più tra poco per la semifinale in programma alle 14, in vista della finale di domani sera ore 18.30. Lo spettacolo è garantito, resta solo da vedere chi saranno i protagonisti. Purtroppo già si sa che non comprenderanno l’Italia: Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto si inchinano in eliminatoria e chiudono rispettivamente 26esimo e 33esimo con 388.35 e 359.35 punti.

Si prevedeva una gara difficile, per lunghezza, coefficienti e soprattutto valore degli avversari, e così è. Gli azzurri non riescono nel miracolo, solo abbozzato da Verzotto con un ottimo avvio (76.80 nell’avvitamento indietro che porta l’altoatesino al settimo posto nella generale dopo la prima rotazione) poi compromesso da una penalità nella verticale (57.60) e due errori finali (54.40 nel triplo e mezzo ritornato e 44.55 nel triplo e mezzo indietro). Dell’Uomo è regolare, sempre intorno ai 7.5/8, ma fallisce pure lui il 207c (49.50) e rimane comunque lontano dalla 18esima posizione del coreano Kim a quota 427.30.

In testa c’è il campione olimpico David Boudia, Usa, con 552.80 punti e già un over 100 con la verticale indietro. Secondo Victor Minibaev, russo padrone di casa caricato dall’ambiente infuocato dell’arena di Kazan, con 518.95 punti. Poi i cinesi: Qiu Bo, bicampione iridato in carica, è terzo a quota 513, Yang Jian – secondo molti il favorito – quarto con 501 punti. Particolare la sua gara, con due errori nei primi due tuffi e addirittura la 37esima posizione a un terzo di rassegna. Poi il riscatto e la chiusura straordinaria con 110.70 con il quadruplo e mezzo avanti carpiato, coefficiente 4.1, con il quale detiene il record di punteggio con un singolo salto.

Quinto il messicano Ivan Garcia, terzo nella Coppa del Mondo 2014 dietro alla Cina, sesto e settimo i tedeschi Martin Wolfram (campione d’Europa) e Sascha Klein, bronzo a Shanghai 2011 e Barcellona 2013 che prova a vincere i dolori alla schiena. Solo nono Thomas Daley, due sbavature per lui, l’ucraino Maksym Dolgov è il primo degli esclusi.

AGGIORNAMENTO 15.58: ecco i dodici finalisti. Qiu Bo 577, Yang 539.75, Daley 524.70, Minibaev 510.95, Boudia 506.15, García 505.95, Klein 487.05, Bedggood 469.05, Shleikher 468.95, Ruvalcaba 467, Auffret 461, Kaptur 440.30.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook sportnews.bz

Lascia un commento

Top