Tennis, Us Open 2015: Errani e Pennetta le punte azzurre, Vinci per stupire

tennis-flavia-pennetta-us-open-2014-federtennis-tonelli.jpg

Dopo aver analizzato le speranze e le attese nel tabellone maschile degli azzurri, oggi tocca alle ragazze, che amano particolarmente il cemento americano. Lo Us Open, insieme al Roland Garros, è certamente lo Slam più amato dalle nostre portacolori, visto che dal 2011 il tennis italiano riesce a portare almeno una sua rappresentante ai quarti di finale.

Partiamo dalla testa di serie più alta, Sara Errrani (numero 16), che a Flushing Meadwos puó contare su una semifinale raggiunta nel 2012 come miglior risultato e sui quarti di finale centrati nella scorsa edizione, quando fu sconfitta da Caroline Wozniacki, dopo un’epica vittoria con Venus Williams nel turno precedente. Nonostante i soliti problemi al servizio e che comunque incidono molto su questo tipo di campi, Sarita riesce ad adattarsi al meglio, come dimostra la semifinale raggiunta a Toronto, poi persa dopo una bella battaglia contro Simona Halep.

Certamente New York rappresenta una seconda casa per Flavia Pennetta (numero 27 del seeding). La pugliese ha probabilmente i migliori ricordi della carriera legati allo Slam americano, dove nelle ultime due stagioni ha sempre fatto benissimo, raggiungendo la semifinale nel 2013 e i quarti lo scorso anno. Se sta bene la brindisina su questi campi si trasforma e puó davvero farci sognare.

La solita incognita è Camila Giorgi, che per caratteristiche fisiche e di gioco sarebbe la giocatrice perfetta su questo tipo di campi e che invece per svariati motivi non ha mai saputo esprimersi al meglio, avendo come miglior risultato un ottavo di finale del 2013, sconfitta da Roberta Vinci. Proprio la tarantina è un’altra azzurra che potrebbe fare molto bene e che puó vantare l’approdo ai quarti nel 2012 e 2013. Roberta sta bene e soprattutto sembra aver ritrovato il suo gioco, come dimostra l’incredibile battaglia con Caroline Wozniacki a New Haven, purtroppo persa al tiebreak del terzo set.

Il sorteggio del tabellone è stato benevolo con le azzurre e ci lascia davvero una porta verso quell’obiettivo dei quarti di finale che almeno una delle nostre ragazze puó centrare, rendendo ancora più azzurro il cemento degli Us Open

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

andrea.ziglio@oasport.it

Immagine: Federtennis Tonelli

Lascia un commento

Top