Tennis, US Open 2015: Azarenka, Nadal, ma non solo, le mine vaganti

tennis-rafa-nadal-fb-rafa-nadal-fans-page-e1461521833846.jpg

Dopo aver visto i favoriti e gli outsiders dello US Open 2015 di tennis, analizziamo ora quelle che potrebbero essere le cosiddette “mine vaganti“, ovvero quei tennisti il cui andamento in stagione non è stato costante, ma potrebbero comunque dire la loro nel corso del torneo.

Tra gli uomini la mina vagante per eccellenza è senza dubbio Rafael Nadal. Lo spagnolo ha trionfato a Flashing Meadows nel 2010 e nel 2013, prima di entrare in un brutto periodo costellato da infortuni. Oggi si sta riprendendo, è all’ottavo posto nel ranking Atp e sta ottenendo buoni risultati nelle ultime apparizioni. Parlando di Spagna c’è poi quel David Ferrer che non è mai inserito tra i favoriti, ma dimostra di esserci nelle occasioni che contano, come potrebbe appunto essere lo US Open.

New York è anche terra sorprese e risultati inaspettati, come la vittoria di Marin Cilic nel 2014. Il croato non se la passa molto bene considerando i recenti tornei di preparazione, ma ha la consapevolezza di poter ripercorrere il magico cammino di 12 mesi fa.

Tra le donne potrebbe finalmente essere l’anno di Viktoria Azarenka. La 26enne di Minsk è arrivata per ben due volte in finale (2012 e 2013) e rappresenta sempre una minaccia per le favorite.

E’ la numero 2 del mondo, ma va inserita tra le mine vaganti anche Simona Halep. La rumena infatti non è mai andata oltre i quarti di finale nei Grandi Slam sul cemento, addirittura al quarto turno a New York. La quasi 24enne sta però affrontando una grande preparazione e si appresta a diventare stabilmente la vice Williams.

Insomma, tra favoriti, outsiders e mine vaganti ci sarà sicuramente da divertirsi in questa edizione degli US Open.

Foto: Rafa Nadal fan page

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top