Taekwondo, Grand Prix Mosca 2015: finale tutta sudcoreana tra i 68 kg

Corea-del-Sud-Whispering-Pines-Golf-Club.jpg

Si è concluso quest’oggi nella capitale russa il Grand Prix di Mosca 2015 di taekwondo, che ha assegnato domenica gli ultimi due titoli in palio nelle categorie 68 kg maschile e 57 kg femminile, dove non erano iscritti atleti azzurri.

Tra gli uomini hanno raggiunto la finale due rappresentanti della Corea del Sud, il Paese che ha dato i natali a questa disciplina. Ad imporsi, a sorpresa, è stato Kim Hun, che al termine di un incontro molto combattuto l’ha spuntata con il punteggio di 13-12 sul connazionale Lee Dae-Hoon, vicecampione olimpico di Londra 2012 e due volte medagliato d’oro mondiale (2011 e 2013). Sul gradino più basso del podio è invece salito il padrone di casa Maksim Khramtcov, che ha ottenuto il bronzo al pari dell’iraniano Abolfazl Yaghoubi Jouybar.

Proprio l’Iran ha guadagnato la medaglia d’oro tra le donne, dove a salire sul gradino più alto del podio è stata Kimia Alizadeh Zenoorin. Classe 1998, la medagliata di bronzo degli ultimi mondiali ha confermato di essere una delle atlete emergenti della categoria, come dimostra anche il titolo olimpico giovanile vinto un anno fa a Nanjing. Con il punteggio di 4-3, Alizadeh si è imposta su una delle favorite della vigilia, la britannica Jade Jones, mentre in terza posizione si sono classificate l’egiziana Hedaya Malak e la croata Martina Zubčić, che fu campionessa europea ben dieci anni fa.

CLICCA QUI PER I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA
CLICCA QUI PER I RISULTATI DELLA SECONDA GIORNATA

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top