Supercoppa Italiana: Juventus-Lazio 2-0, le pagelle

calcio-leonardo-bonucci-juventus-fb-leonardo-bonucci.jpg

La Juventus si aggiudica la sua settima Supercoppa Italiana battendo a Shanghai (Cina) la Lazio per 2-0 con le reti di Mario Mandzukic e Paulo Dybala, diventando così la più vincente del titolo nel Bel Paese. Andiamo a vedere le pagelle dell’incontro.

Juventus

Buffon, voto 6: la Lazio non tira (quasi) mai in porta per tutto l’incontro. Normale amministrazione.

Caceres, voto 6,5: schierato a sorpresa nella difesa a tre al posto di Rugani, l’uruguaiano, spesso infortunato lo scorso anno, disputa una buona prestazione.

Bonucci, voto 7: comanda come al solito al meglio la difesa juventina. Dalle sue parti non si passa.

Barzagli, voto 6,5: in dubbio alla vigilia per qualche problema fisico, l’esperto difensore azzurro mette in campo le sue capacità in retroguardia, annullando le offensive laziali.

Marchisio, voto 6,5: si vede poco in fase di costruzione, fa un gran lavoro di interdizione.

Lichsteiner, voto 6: non ancora al meglio della condizione, prova qualche sgroppata, senza creare pericoli.

Evra, voto 6,5: se Candreva si vede poco o nulla, è anche merito del difensore francese che copre al meglio la fascia sinistra.

Sturaro, voto 7: solita voglia di fare per il centrocampista juventino che è anche decisivo nella ripresa, quando sale sulla fascia e mette al centro una palla perfetta per il colpo di testa di Mandzukic che sblocca il risultato.

Pogba, voto 8: di gran lunga il migliore in campo. Non paga il numero 10 sulle spalle, anzi, lo onora con una partita di classe pura. Il francese, richiesto dai più grandi club d’Europa, si conferma il giocatore di maggior talento dei bianconeri, sforna giocate di ogni tipo (suo anche l’assist per il secondo gol juventino).

Coman, voto 5,5: il giovanissimo attaccante transalpino viene schierato a sorpresa dall’inizio da Allegri, ma non ripaga al meglio la fiducia dell’allenatore. Dal 61′ Dybala, voto 6,5: non parte titolare, ma dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo arriva subito la prima rete in bianconero con un gran tiro dagli undici metri.

Mandzukic, voto 6,5: molta corsa per l’attaccante croato, pochi palloni disponibili nei primi 45′. Nella ripresa ha sui piedi la palla del vantaggio, ma viene fermato da Marchetti. Pochi minuti dopo però si sblocca con un gran colpo di testa.

Lazio

Marchetti, voto 6: gran parata per lui ad inizio ripresa su tiro di Mandzukic, poi non può nulla sulle reti bianconere.

Radu, voto 5,5: si fa vedere poco l’esperto terzino rumeno che si perde Sturaro nel momento dell’assist per il vantaggio bianconero.

Gentiletti, voto 5,5: ottimo il primo tempo, crolla nel momento delle reti bianconere.

De Vrij, voto 5,5: in pratica stesso discorso fatto sopra per il difensore olandese. Cala alla distanza.

Basta, voto 5,5: non è il terzino destro che abbiamo conosciuto ad Udine. Spinge molto poco e non crea pericoli ad Evra e compagni.

Biglia, voto 5,5: praticamente mai visto in campo il regista e capitano biancoceleste.

Onazi, voto 6: discreta prova di contenimento su Pogba che, quando cambia passo, non si può fermare.

Cataldi, voto 5,5: il giovane centrocampista biancoceleste paga la pressione di una sfida così importante e non riesce ad esprimere le sue qualità.

Felipe Anderson, voto 6,5: il fenomenale centrocampista brasiliano ci prova in tutti i modi a creare difficoltà alla difesa bianconera, senza però riuscirci pienamente.

Candreva, voto 5,5: l’esterno laziale non si rende quasi mai pericoloso, fermato bene dalla difesa juventina.

Klose, voto 6: solita prova sufficiente per l’attaccante teutonico che non fa mai mancare il suo apporto alla sua squadra. Dal 62′ Djordjevic, voto 4: zero palloni toccati per l’attaccante serbo.

Foto: FB Bonucci

Tag

Lascia un commento

Top