Softball, Mondiali juniores 2015: l’Italia piega Porto Rico

51635.jpg

La vittoria per 2-1 contro Porto Rico, visto il valore delle avversarie, significa almeno due cose per la nazionale juniores: la conferma dell’ottimo tasso tecnico di una squadra che avrebbe davvero potuto giocarsi il passaggio del turno, con prestazioni un po’ più accettabili nelle partite precedenti; il riscatto, perlomeno morale e formale, dopo quattro sconfitte consecutive delle quali almeno due evitabilissime.

Sara Riboldi, lanciatrice diciassettenne, è la MVP: nove strike out e solo tre valide concesse. La tranquillità trasmessa dalla giovanissima pitcher sveglia l’attacco, capace di ribaltare le avversarie al quarto inning dopo lo svantaggio iniziale: Martina Laghi e Teresa Cernecca realizzano i punti del sorpasso dopo un’azione avviata da Erika PIancastelli. Serena Boniardi, infine, congela la situazione e regala il primo successo alle ragazze di Marta Gambella, che saranno chiamate questa notte all’ultimo impegno contro il Brasile: impossibile la qualificazione al page system che assegna le medaglie, le azzurrine hanno almeno una teorica possibilità di restare in corsa per il quinto posto finale nella manifestazione iridata. Ma intanto, appunto, c’è il Brasile. 

foto: EN Oldmanagency

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top