Softball, Mondiali juniores 2015: Italia ko con Usa e Taipei

20150809-Sara-Riboldi2c-in-pedana-contro-lAustralia-Under-19-Softball-EN-Oldmanagency.jpg

Due sconfitte prevedibili ma diverse tra loro hanno caratterizzato la seconda giornata delle azzurrine ai Mondiali di Oklahoma City: se il 20-0 con le “maestre” statunitensi, incontrastabili padrone di casa, fa male per la rotondità del punteggio, l’1-0 patito contro Taipei Cinese, altra compagine nettamente più forte, lascia qualche rimpianto – così come accaduto già contro l’Australia – per l’equilibrio a lunghi tratti mantenuto.

Bastano tre inning alle americane per seppellire di valide e di punti le ragazze guidate da Marta Gambella: probabilmente un po’ di timore reverenziale si è aggiunto al già enorme divario sul piano tecnico e atletico impedendo così all’Italia anche una timida reazione in grado di limare un risultato così eccessivo.

Con Taiwan, invece, c’è stata la reazione. Si batte lo stesso numero di valide delle asiatiche, ma qualche indecisione di troppo costa un doloroso ko di misura: ottima Sara Riboldi al lancio, ma due errori di squadra al quinto inning regalano il punto decisivo alle taiwanesi.

Ora, però, le sfide con Repubblica Ceca, Messico, Porto Rico e Brasile appaiono senza dubbio maggiormente alla portata per le azzurrine, che possono ancora agganciare il quarto posto valido per la qualificazione alla fase successiva.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top