Pallanuoto, Mondiali Kazan 2015: Settebello mai in partita. Serbia in finale, l’Italia si gioca il bronzo e Rio

10556262_704614622985955_8385207330192863189_n1-e1435089375839.jpg

Italia mai in partita, mortificata da un avvio prepotente della Serbia, favoritissima per questo Mondiale: il Settebello viene sconfitto in semifinale a Kazan per 10-6 dai campioni d’Europa e dovrà accontentarsi della finale per il bronzo con la Grecia, per provare a conquistare, oltre che la medaglia, il pass per le Olimpiadi di Rio. Bruttissimo davvero l’incontro giocato da Tempesti e compagni: male in difesa, male in attacco, malissimo con l’uomo in più. Niente doppio miracolo, dopo il successo nei quarti con l’Ungheria: bisognerà voltare pagina e pensare alla sfida di dopodomani con gli ellenici.

Primo quarto da dimenticare per l’Italia. Serbia subito in vantaggio alla prima opportunità utile con l’uomo in più: a siglare l’1-0 è il recchelino Prlainovic. Dopo l’ennesimo legno colpito dagli azzurri in zona offensiva (tre nei primi quattro tiri), la Serbia ci punisce in controfuga con Cuk che raddoppia. Sono ancora i recchelini a punirci: prima Prlainovic e poi Mandic timbrano il 4-0 del primo parziale. Alex Giorgetti ci ridà speranze ad inizio secondo quarto con una rete sull’uomo in più, ma Mitrovic con una doppietta riporta i serbi sul +5. Un capolavoro di Di Fulvio è inutile alla rimonta azzurra: l’Italia non c’è in acqua e subisce altre due reti prima della sirena di metà gara. Fabio Baraldi e Andrea Fondelli provano a ridare speranze agli azzurri ad inizio terzo quarto, ma la segnatura di Pijetlovic, e i tantissimi errori negli altri 5′, fanno finire l’incontro in anticipo. Inutili le reti nell’ultimo periodo di Fondelli e Luongo.

Italia-Serbia 6-10

Italy: Tempesti 0, F. Di Fulvio 1, Velotto 0, Figlioli 0, Giorgetti 1, Fondelli 2, Giacoppo 0, N. Presciutti 0, Gitto 0, Luongo 1, Aicardi 0, Baraldi 1, Del Lungo 0. All. Campagna

Serbia: G. Pjetlovic 0, Mandic 1, Gocic 1, Randelovic 0, Cuk 1, D. Pjetlovic 1, Nikic 0, Aleksic 1, Jaksic 1, Filipovic 0, Prlainovic 1, S. Mitrovic 3, B. Mitrovic 0. All. Savic

Arbitri: Margeta (slo), Koryzna (pol)

Note

Parziali: 0-4 2-4 2-1 2-1 Spettatori 2000 circa. In porta alla Serbia il n. 13 B. Mitrovic. Ammonito Campagna (cittì Italia) nel terzo tempo. Uscito per limite di falli D. Pjetlovic (S) a 3’27 del quarto tempo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FIN

2 thoughts on “Pallanuoto, Mondiali Kazan 2015: Settebello mai in partita. Serbia in finale, l’Italia si gioca il bronzo e Rio”

  1. Gabriele Dente scrive:

    Mi auguro che tra oggi e l’incontro coi greci nel girone eliminatorio di esperienza ne abbiano messa insieme tanta!

  2. ale sandro scrive:

    Molta inesperienza dei ragazzi soprattutto in avvio di partita, sconfitta che servirà per crescere per il futuro , contro una squadra fenomenale che non ti perdona niente. Ora sotto con la Grecia che c’è un bel piatto da mangiare, durissima ma ce la possiamo giocare.

Lascia un commento

Top