Pallanuoto, Mondiali Kazan 2015: ottavo ostico per il Settebello con il Canada

1ef276359ce9191dcf546a2004c9e7d8_XL1-e1435262384767.jpg

Ora non si può più sbagliare. Dopo un girone preliminare tutt’altro che positivo, per il Settebello arriva il momento dei match ad eliminazione diretta. Sono assolutamente da dimenticare le sconfitte con USA e Grecia nel raggruppamento, da domani bisogna soltanto vincere. I ragazzi di Sandro Campagna affrontano alle 12.30 italiane nella piscina del Mondiale di Kazan il Canada negli ottavi di finale. La vincitrice di questa partita affronterà nei quarti l’Ungheria, vincitrice del proprio girone.

Sembrerebbe un incontro dal pronostico più che scontato, ma non bisognerà assolutamente sottovalutare i Nordamericani. Tempesti e compagni non sono assolutamente sembrati in forma nei primi incontri di questa competizione iridata e dovranno al più presto trovare la fiducia venuta a mancare nei giorni scorsi. Il Canada è nettamente al di sotto del livello dell’Italia: lo si vede dal palmares, ma soprattutto dal livello dei singoli giocatori. I canadesi però si sono esaltati nel girone, riuscendo a battere la Cina e il Brasile di Ratko Rudic. Una squadra che fa della fisicità il suo punto forte. Bisognerà ritrovare la difesa, non pervenuta nei match del girone preliminare, e il cinismo in attacco, soprattutto con l’uomo in più.

“Abbiamo disputato tre partite probanti sotto il profilo fisico. Scordiamocele. Ora abbiamo tre partite vere. Quelle che vale la pena vivere. Dobbiamo fare tesoro degli errori e guardare avanti con ottimismo. Anche l’Ungheria campione nel 2013 era arrivata alla seconda fase con un girone deludente” . Le parole alla FIN del ct Campagna, speriamo che riescano a spronare questo gruppo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FIN

Lascia un commento

Top