Pallanuoto femminile: Setterosa, reazione tardiva. Incubo Olanda ai rigori

Pallanuoto-femminile-italia-Kazan-2015-foto-fina-facebook.jpg

Una partita a due facce prima dei tiri di rigore decisivi. La seconda semifinale del mondiale di pallanuoto femminile di Kazan 2015 è amara per l’Italia, che vedere ripetersi l’epilogo di 12 mesi or sono a Budapest, con l’Olanda a eliminare il Setterosa ai rigori.

La nazionale del CT Fabio Conti parte male, malissimo. Il nulla cosmico in attacco per quasi metà partita. Le Orange, invece, mettono a segno 5 gol proprio nei primi due parziali di gioco. La reazione dell’Italia arriva e le olandesi soffrono. Radicchi inizia la rimonta, e al suo seguono i gol di Garibotti, Queirolo e Aiello che, assieme ad un altra realizzazione proprio di Radicchi, valgono il 5-5 acciuffato a 2’34” dal termine della partita.

Nel finale nessuna delle due squadre riesce a rompere gli equilibri e si va ai tiri di rigore che premiano l’Olanda. Decisivi, per l’Italia, due errori di Emmolo, decisamente non a suo agio nelle ultime due partite.

Il cammino dell’Italia verso la finale si è interrotto forse nella maniera peggiore contro l’avversario peggiore. Una vera e propria bestia nera che solo nell’ultimo anno ha eliminato le azzurre agli Europei, in World League e ai Mondiali.

Venerdì alle 19.30 le azzurre si giocheranno la medaglia di bronzo contro l’Australia, eliminata dagli Stati Uniti nella prima semifinale di giornata.

Il tabellino del match: 

Italia – Olanda 9-10

Italia: Gorlero 0, Tabani 0, Garibotti 1, Queirolo 1, Radicchi 2, Aiello 1, Di Mario 0, Bianconi 0, Emmolo 0, Pomeri 0, Barzon 0, Frassinetti 0, Teani 0. All. Conti

Olanda: Aarts 0, Smit 0, D. Genee 0, Van Der Sloot 1, A. Genee 0, Stomphorst 0, Nijhuis 0, Sevenich 0, Megens 4, Van Toor 0, Klassen 0, Van Der Molen 0, Willemsz 0. All. Havenga

Arbitri: Naumov (rus), Peris (cro)

Note

Parziali: 0-2 1-3 1-0 3-0 Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 1/10 + un rigore fallito, Olanda 1/5. Bianconi (I) ha colpito la traversa su rigore a 3’36 del primo tempo, sullo 0-0. Spettatori 600 circa. Sequenza dei rigori (4-5) con Teani ed Aarts in porta: Klaassen (O) gol, Di Mario (I) gol, Van Der Sloot gol, Emmolo parato, D. Genee parato, Barzon gol, Megens parato, Radicchi parato, Smit gol, Bianconi gol, Klaassen gol, Di Mario gol, Van Der Sloot gol, Emmolo parato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pagina Facebook FINA

6 thoughts on “Pallanuoto femminile: Setterosa, reazione tardiva. Incubo Olanda ai rigori”

  1. ale sandro scrive:

    Ho perso tanti anni di vita quanti i gol della rimonta azzurra 😀
    Ricordo un’altra nazionale olandese di un altro sport che comincia con palla…. che 19 anni fa ci restituì in un anno tutte le sconfitte che gli azzurri avevano dato loro nel quadriennio. Ecco, mi piacerebbe che il Setterosa vincesse proprio quella o quelle partite giuste nel 2016, per mettere a posto l’ultimo anno di eliminazioni cocenti. Sono contento che le ragazze italiane , un po’ snobbate dai più in questi ultimi tempi, si siano mantenute tra le prime 4 al mondo. Spero riescano a raccogliere qualcosa già dopodomani contro l’Australia, altra squadra parecchio fisica.

    1. Luca46 scrive:

      Ti riferisci senz’altro al volley. E chissà che tutto il can can che si è creato non faccia bene alla fine.

  2. Gabriele Dente scrive:

    No, secondo me hai abbastanza ragione. Se noi abbiamo “regalato” i primi due quarti, negli ultimi due le abbiamo annullate (4-0 gli ultimi due parziali). E in precedenza abbiamo sprecato tanto, altrimenti la partita si poteva portare a casa. Troppo nervosismo e poca lucidità in attacco. Di certo la fisicità delle olandesi (ma questa è una costante per lo sport italiano) ci ha messo in difficoltà. Forse il rigore sbagliato seguito dall’1-2 orange ha messo ansia e nervosismo e di certo ha indirizzato la partita. Forse ha influito anche la smania di voler vendicare l’assurda sconfitta dell’anno scorso, chissà… Ma di certo il Setterosa non è inferiore all’Olanda. Non mi pare proprio sia mancato il carattere, neanche all’inizio. Piuttosto ci volevano un po’ più di calma e di mestiere (facile dirlo dal divano, lo so :-) ). Comunque voglio pensare che abbiamo raccolto ancora un po’ di credito con la fortuna da esigere al momento opportuno 😉

  3. Luca46 scrive:

    Vi chiederete che partita ho visto o penserete che sia pazzo ma io ho visto le azzurre stracciare le olandesi. Ho visto una partita dominata in lungo e in largo. Purtroppo il rapimento da parte degli alieni al momento dei tiri azzurri e la serata di grazia della Megens ha messo una partita in una situazione psicologica favorevole eufemisticamente parlando alle olandesi. Non fosse stato per la Megens avremmo potuto giocare bendate. Non ricordo una partita vinta esclusivamente per demerito delle avversarie come questa. All’Olanda do voto 5. All’Italia 4 grazie alla rimonta. Le buone cose dell’Olanda sono avvenute quando il vantaggio ha permesso loro di giocare sul velluto. Non sono amareggiato, sono triste e incazzato. Comunque un plauso al torneo di queste ragazze, capitano anche le serate no, purtroppo è arrivata sta sera. Vinceremo il bronzo ne sono certo.

  4. Gabriele Dente scrive:

    Ci eliminò pure ai Giochi del 2008, sempre ai rigori, dopo che eravamo arrivati ai quarti da imbattuti e loro con due sconfitte sul groppone. C’è tanto rammarico ma prima o poi…

Lascia un commento

Top