Nuoto, Mondiali Kazan 2015: Pellegrini e Paltrinieri, fratelli d’Italia d’argento!

Federica-Pellegrini-nuoto-foto-fb.jpg

Una vera e propria giornata trionfale per il nuoto azzurro nella Kazanka Arena del nuoto in piscina. Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri, le punte del nostro movimento, hanno emozionato gli appassionati e gli sportivi in generale con i loro argenti, rispettivamente nei 200 e 800 stile libero. Difficile descrivere quanto accaduto, perchè le sensazioni provate sono di entusiasmo, quasi commozione per quello che questi ragazzi sono riusciti a fare.

Partiamo dalla divina autrice di un ulteriore record: 6 podi mondiali consecutivi da Montreal 2005 a Kazan 2015. 10 anni di successi e prestazioni di livello internazionale che hanno portato in alto il nostro Paese e reso Federica, la stileliberista più forte di ogni tempo, perchè quasi immune agli anni che passano e capace di competere ad armi pari con le “aliene delle acque”. L’1:55.32 finale ha tanti significati per la nostra atleta, molto tesa alla vigilia di questa gara e dubbiosa sulle sue reali possibilità, immaginandosi un quadro chiuso da rivali, presentatesi con tempi migliori.

I 200 stile, invece, hanno confermato la loro particolarità e fascino, per i risultati inaspettati che danno e perchè sono e saranno sempre la distanza della “Fede Nazionale”. Una gara valsa nel corso della storia 2 ori, 2 argenti, 1 bronzo (senza contare anche l’oro sui 400m di Roma) che ormai la accompagnano da una vita e sono parte di lei. E’ stato incredibile osservare il darsi in vasca con l’oro ad un battito di ciglio e un’ultima vasca volata in 29.23 secondi, anche più veloce del fenomeno Katie Ledecky, vincitrice in 1:55.16

Dicevamo, una vittoria dai mille significati contro chi ha sostenuto che fosse sbagliata l’idea di lasciare i 400m in favore della distanza più breve. Una rivincita per Federica non solo per gli altri ma anche e soprattutto per se stessa. Oggi più che mai un’icona del nuoto mondiale.

VIDEO 200M STILE LIBERO FEDERICA PELLEGRINI

Veniamo all’altra fantastica esibizione in vasca per i nostri colori, ovvero quella di Gregorio Paltrinieri. Greg, come ormai lo chiamano tutti, è stato protagonista di una gara semplicemente splendida, capace di lottare fianco a fianco con il favorito Sun Yang, sugli 800 che non ama particolarmente, e metterlo seriamente in difficoltà con il suo passo costante ma estremamente veloce ed efficace. Le ultime due vasche hanno sancito la vittoria del cinese, in 7:39.96, ma hanno mandato un chiaro messaggio al mondo intero per i 1500m, in cui Paltrineri vanta il miglior tempo di iscrizione con 14:43 e che entreranno in scena l’8 Agosto. Il 7:40.81 vale per il nostro rappresentante anche il nuovo record europeo ma soprattutto l’idea che Sun non è imbattibile e può essere “lavorato ai fianchi” da un ritmo incessante senza soluzione di continuità che il carpigiano è in grado di impostare, con la prestazione odierna a dargli ancor più fiducia in tal senso. Non ci resta che aspettare quello che la piscina russa ci dirà ma vero è che in ottica Rio con Pellegrini e Paltrinieri si può sognare!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: DeepBlueMedia

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top