Mondiali Judo 2015: doppio titolo per il Giappone nella prova a squadre

Judo-Giappone-Femminile.jpg

I Campionati Mondiali di judo 2015 hanno vissuto quest’oggi il loro epilogo ad Astana, capitale del Kazakistan, con lo svolgimento delle prove ha squadre. Il Giappone ha conquistato la medaglia d’oro sia nella competizione maschile che in quella femminile.

Nella finale maschile, il Giappone, già vincitore lo scorso anno, ha affrontato la Corea del Sud, nazionale rivelazione di tutto il Mondiale. Deluso dalla sconfitta nell’individuale, dove ha lasciato il titolo dopo tre vittorie consecutive, Masashi Ebinuma ha lanciato la sua squadra battendo per due shido a uno il fresco medagliato d’oro dei 66 kg, An Ba-Ul. Nella sfida dei 73 kg, An Chang-Rim ha risposto battendo per ippon Riki Nakaya, ma poi ancora gli shido hanno dato il successo al nipponico Takanori Nagase (81 kg) su Lee Seung-Su. La Corea del Sud ha raggiunto una nuova parità grazie al neocampione iridato Gwak Dong-Han, che ha sconfitto per due shido a uno Yuya Yoshida, così il compito di portare l’oro al Giappone è spettato a Takeshi Ojitani (+90 kg), vincitore su Kim Sung-Min. I nipponici conquistano così il sesto titolo al maschile, il secondo consecutivo.

Da notare che, considerando i tre successi individuali ed i due a squadre, Masashi Ebinuma (66 kg) diventa il secondo uomo con più medaglie d’oro iridate dopo Teddy Riner. A livello individuale, invece, resta dietro rispetto ai judoka che ne hanno vinte quattro: Naoya Ogawa, Shozo Fujii, Yasuhiro Yamashita e David Douillet.

La Georgia e la Mongolia hanno conquistato le medaglie di bronzo battendo rispettivamente la Germania ed il Kazakistan padrone di casa.

La finale femminile ha avuto un esito più netto, con il Giappone che era opposto alla Polonia. Misato Nakamura (52 kg) ha messo a segno tre shido e chiuso il primo incontro con un ippon su osaekomi ai danni di Karolina Pieńkowska, imitata dalla connazionale Anzu Yamamoto (57 kg), vincitrice per ippon su Arleta Podolak. Il punto della vittoria è già arrivato con l’ippon di Miku Tashiro (63 kg) su Anna Borowska, atleta che generalmente combatte nella categoria inferiore, sconfitta ancora per ippon su osaekomi. Con il quinto titolo femminile già in tasca alle giapponesi, la sfida è continuata con Chizuru Arai (70 kg) che ha sconfitto grazie ad uno shido Katarzyna Kłys e Kanae Yamabe che ha completato il 5-0 battendo Daria Pogorzelec.

Come Ebinuma, anche Misato Nakamura raggiunge quota tre titoli iridati individuali e due a squadre. In totale le sue medaglie mondiali sono sei, visto che vanta anche un argento individuale.

In questo caso il podio è stato completato dalla Germania e dalla Russia, che hanno superato nelle sfide per le medaglie di bronzo la Mongolia e la Corea del Sud.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top