Mondiali atletica 2015, DIRETTA LIVE: Hooper out con il personale. Bolt-Gatlin due a zero!!! Felix nella storia, Taylor a un soffio da Edwards nel triplo

usain-bolt-pagina-facebook.jpg

Benvenuti ad una nuova Diretta Live dei Mondiali di atletica 2015 in corso di svolgimento a Pechino.

Quest’oggi ci attende una giornata fantastica, aperta subito dalla finale del martello femminile con la polacca Anita Wlodarczyk chiamata a confermare il clamoroso 81.08 in stagione, primato del mondo. Nuova sfida tra Usain Bolt e Justin Gatlin sui 200 metri. Il giamaicano deve dimostrare di essere ancora il re della velocità dopo la vittoria nei 100, lo statunitense cerca il riscatto nel mezzo giro. Si ripete il duello che ha caratterizzato la stagione del salto triplo, dove il cubano Pedro Pablo Pichardo e lo statunitense Christian Taylor sono più volte volati oltre i 18 metri. Allyson Felix riuscirà a centrare il suo nono oro mondiale nella gara dei 400 metri? Scopritelo con noi in tempo reale con la nostra Diretta Live testuale. Buon divertimento!

Il programma di oggiBolt vs Gatlin, la rivincita

Clicca F5 per aggiornare la pagina

14.59 si chiude alla grande la sesta giornata dei Mondiali di Pechino. Grandissimi risultati tecnici, bellissime finali e spettacolo anche nelle semifinali. Wlodarczyk oro per la Polonia nel martello con la seconda misura di sempre, Taylor oro nel triplo con la seconda misura di sempre, Felix al settimo oro mondiale con la migliore prestazione degli ultimi anni nei 400 donne, Bolt fa il bis sui 200 con un grandissimo tempo. Giornata che riconcilia con l’atletica dopo un avvio di Mondiale non del tutto esaltante! E nella notte l’Italia prova a muovere il medagliere con Eleonora Giorgi nella marcia. Appuntamento a domani!

14.57: Usain Bolt vince i 200 con 19″55, secondo posto per Justin Gatlin con 19″74, terzo posto per il sudafricano Jobodwana con 19.87, al fotofinish con il panamense Edwards (stesso tempo), quinto Hughes

14.56: USAIN BOOOOLT!!!! Due a zero a Gatlin con 19″55. Un dominio quello del giamaicano nei 200 metri che demolisce Gatlin, secondo

14.52: è tutto pronto per la grande finale dei 200 metri. Godiamoci la sfida più attesa: Bolt contro Gatlin, atto secondo!

14.48: questi i protagonisti della finale dei 200 in programma fra meno di sei minuti. Ogunode (Qat), Guliyev (Tur), Gatlin (Usa), Hughes (Gbr), Bolt (Jam), Jobodwana (Saf), Ashmeade (Jam), Edward (Pan).

14.47: meno di dieci minuti alla gara più attesa di oggi che si conquista il palcoscenico incontrastato di questo finale di sessione. Ancora una sfida tra Gatlin e Bolt nei 200 metri. Spettacolo assicurato al termine della giornata forse più bella di questi Mondiali fino a questo momento

14.45: per Allyson Felix questa è la settima medaglia mondiale. La prima arrivò dieci anni fa ad Helsinki nei 200. Da quattro anni non saliva sul gradino più alto del podio in un Mondiale e questo è il primo oro sui 400 piani per lei, dopo il dominio nei 200, di cui è campionessa olimpica in carica

14.41: Allyson Felix nella storia!!! Ancora un oro per la statunitense che chiude i 400 con un fantastico 49″26, seconda la bahamense Shaunee Miller (49″67), terza Shericka Jackson (Giamaica) con 49″99. Una delle gare più veloci di sempre, sicuramente la gara più veloce degli ultimi anni. Ai piedi del podio le altre tre giamaicane Day, McPherson e Williams-Mills

14.32: non c’è un attimo di tregua!!! Ora i 400 metri donne con Williams-Mills, Francis, Jackson, Miller, Felix, Ohuruogu, Day, McPherson

14.31: è oro per Christian Taylor che con 18.21, 8 centimetri in meno di Edwards, conquista il titolo mondiale del triplo davanti a Pichardo che chiude con 17.60 e al portoghese Nelson Evora (17.52), quarto Craddock, quinto Adams, poi Oprea, Sorokin e Oke

14.29: fantastico salto di Christian Taylor!!!! 18.21!!!!! Seconda misura di sempre al mondo! Che gara! Adesso tocca a Pichardo che sta facendo però una gara in calando

14.28: ancora emozioni nel triplo con Nelson Evora che proprio all’ultimo salto scalza lo statunitense Craddock dal podio con un salto di 17.52

14.27: questa la composizione della finale degli 800 donne: Bishop (Can), Arzamasova (Blr), Sum (Ken), Jozwik (Pol),  Arafi (Mar), Lupu (Ukr), Oskan-Clarke (Gbr), Lamote (Fra).

14.26: quattro salti dell’ultimo turno nel triplo e quattro nulli, quindi non cambia nulla in classifica.

14.21: la canadese Melissa Bishop con il record nazionale vince la terza batteria degli 800 con 1’57″52, secondo posto per la bielorussa Arzamasova (1’57″54), terzo posto e ripescaggio per la kenyana Sum (1’57″56), quarta la polacca Jozwik (1’58″35), anche lei ripescata.

14.20: si chiude anche il quinto turno di salti nel triplo. Taylor primo, Pichardo secondo, Craddock terzo, quarto Evora, quinto Adams.

14.18: tra poco terza semifinale degli 800 donne con Akkaoui, Kolocova, Sharp, Sum, Hassan, Arzamasova, Jozwick, Bishop

14.17: lo statunitense Omar Craddock salta 17.37 e sale virtualmente sul podio inserendosi al terzo posto davanti a Evora e Adams

14.16: è ancora oro Polonia nel martello!!! Wlodarczyk vince la gara davanti alla cinese Zhang e alla francese Tavernier

14.14: la britannoca Oskan-Clarke vince la seconda semifinale degli 800 con 1’58″86, davanti alla francese Lamote con il persona (1’58″86), terza la Lyakhova (1’58″94)

14.13: la francese Tavernier non va oltre il 70.60 ed è sicuramente bronzo. Ora l’ultiimo tentativo di Zhang.

14.11: seconda semifinale degli 800 donne. Al via: Oskan-Clarke, Benson, Lamote, Almanza, Petty, Bechwith-Ludlow, Lyakhova, Hering

14.10: Hitcheon e Klaas non si migliorano. Medaglie decise.

14.09: si migliora la cinese Wang nel martello ma non basta per il podio. Piazza un 73.83 e sale al quarto posto con 73.83 a 19 centimetri dal podio

14.08: Christian Taylor piazza il salto vincente e vola in testa con 17.68 alla gara del triplo. Ora tocca a Pichardo che vuole riprendersi la vetta. Siamo nel quarto turno

14.07: nell’ultimo turno Marghieva e Heidler non si migliorano e chiudono rispettivamente ottava e settima.

14.05: vince la marocchina Arafi con 1’58″55 in rimonta su Lupu (Ucraina) con 1’58″57. Terzo posto per la svizzera Buchel che ha fatto gara di testa con 1’58″63

14.03: prima delle tre semfinali degli 800 donne in programma ora. Al via Arafi, Ennaoui, Buchel, Meadows, Kohlmann, Martinez, Lupu, Semenya

13.59: Pichardo in testa (17.60) davanti a Taylor (17.60 ma peggiore seconda misura) nel triplo dopo le prime tre rotazioni. Terzo Evora (17.29), quarto il russo Adams (17.28), poi Craddock, Oprea, Sorokin, Oke. Eliminati Mokoena, Sands, Drack e Compaorè.

13.58: si chiude anche la terza rotazione del triplo che regala emozioni. Il russo Adams si era preso il terzo posto con 17.28 ma Evora se lo è ripreso con 17.29.

13.55: record del mondo nel mirino per la polacca Wlodarczyk nel martello che lancia a 80.85, secondo milgior lancio di sempre. Si migliora anche la seconda della classe, la cinese Zhang con 76.33, terza la francese Tavernier (74.02). Manca una rotazione alla fine

13.53: queste le qualificate per la finale dei 200 piani donne: Asher Smith (Gbr), Thompson (Jam), McGrone (Usa), Lalova-Collio (Bul), Schippers (Ned), Tarmoh (Usa), Campbell-Brown (Jam), Simpson (Jam).

13.52: la terza semifinale va alla britannica Asher-Smith con un ottimo 22″12, davanti alla statunitense Tarmoh (22″38) e alla giamaicana Campbell-Brown (22″47).

13.51: Gloria Hooper esce a testa alta dalle semifinali dei 200 con il personale a 22″92 che le frutta il quinto posto nella terza batteria

13.49: Forza Gloria Hooper! L’azzurra è al via della terza semifinale dei 200 donne con Belimpasaki, Paltraman, Campbell-Brown, Asher-Smith, Tarmoh, Hyacinthe, Santos. Hooper in corsia 6.

13.48: grande sfida tra Pichardo e Taylor nel triplo. Nel terzo turno saltano entrambi 17.60 ma resta in testa Pichardo per la migliore seconda misura.

13.45: conclusa anche la terza rotazione del martello donne. La situazione. Wlodarczyk in testa (80.27), davanti a Zhang (75.92), terza Tavernier (74.02), poi qualificati per i tre lanci di finale Hitchon, Klaas, Wang, Heidler e Marghieva. Eliminate Hingson (Usa), Sobaleva (Blr), Rodriguez (Ven), Campbell (Usa).

13.42: impressiona Dafne Schippers: l’olandese con un rettilineo controllatissimo vince in 22″36 la seconda semifinale davanti alla giamaicana Sharone Simpson in 22″53, terza l’ivoriana Ta Lou (22″56).

13.39: seconda semifinale dei 200 metri donne. Al via Adeoye, Kielbasinska, Hackett, Simpson, Schippers, Ta Lou, Prandini, Bingham

13.36: il russo Lyukman Adams salta 17.12 e sale al quinto posto a metà della seconda rotazione.

13.34: la giamaicana Thompson vince alla grande la prima semifinale dei 200 con un grande 22″13, secondo posto per la statunitense McGrone (22″26), terzo posto per Lalova-Collio che fa segnare il personale con 22″32.

13.32: prima semifinale dei 200 donne. C’è Hooper in gara per l’Italia nella terza. Qui al via Thomas, Mihalinec, Thomas, Kambundji, McGrone, Williams, Zyabkina, Lalova-Collio.

13.31: grande salto di Christian Taylor (Usa) che con 17.49 sale al secondo posto a soli tre centimetri da Pichardo che ha piazzato un altro bel salto a 17.44

13.30: ancora Wlodarczyk!!! Fantastico 80.27 a meno di un metro dal suo record del mondo di 81.08. Oro in tasca per la polacca!

13.28: si chiude la seconda rotazione nel martello donne e cambia qualcosa nelle prime posizioni. Prima è sempre la polacca Wlodarczyk con 78.52, davanti alla cinese Zhang che con 75.92, ha scavalcato la francese Tavernier (74.02), quarta la cinese Wang (72.72) e quinta la tedesca Heidler (72.56).

13.26: dopo la prima rotazione del triplo davanti c’è Pichardo con 17.52, poi il portoghese Evora con 17.28, lo statunitense Craddock (17.14), il rumeno Oprea (17.06), il russo Sorokin (16.99).

13.24: questi i finalisti dei 110 ostacoli in programma domani: Merritt (Usa), Shubenkov (Rus), McLeod (Jam), Parchment (Jam), Bascou (Fra), Oliver (Usa), Martonot-Lagarde (Fra), Darien (Fra).

13.22: il francese Dimitri Bascou vince la terza semifinale con 13″16, davanti allo statunitense David Oliver. Saranno ben tre i francesi in finale perchè i due ripescati sono i transalpini che hanno chiuso terzi nelle due semifinali precedenti.

13.21: terza e ultima semifinale dei 110 hs. Al via: Noga, Clarke, Oliver, Buhler, Bascou, Riley, Contreras, Baji

13.18: il russo Sorokin avvicina i 17 metri con 16.99 e si piazza secondo alle spalle di Pichardo dopo i primi cinque salti del primo turno.

13.16: Anita Wlodarczyk piazza il lancio da oro nel martello: 78.52. Alle sue spalle resistono dopo la prima rotazione, la francese Tavernier (74.02) e la cinese Zhang (73.74).

13.14: Merritt vince la seconda semifinale dei 110 hs migliorando il personale a 13″08, davanti al giamaicano McLeod (13″14) e al francese Martinot-Lagarde (13″17) ben messo per il ripescaggio

13.12: subito fuochi d’artificio nel triplo! Il cubano Pichardo spara un 17.52 e va in testa!

13.10: tra poco la seconda semifinale dei 110 hs uomini. Al via Cabral, Douvalidis, Martinot-Lagarde, Merritt, McLeod, Xie, Swift, Traber.

13.09: sta per iniziare una finale del triplo stellare. Al via Mokoena, Pichardo, Sorokin, Taylor, Adams, Sands, Oprea, Compaorè, Craddock, Drack, Evora, Oke.

13.07: nel martello donne subito avanti la polacca Wlodarczyk (74.40), davanti alla francese Tavernier (74.02), terza Wang (72.92).

13.05: il russo Shubenkov piace e vince nettamente la prima semifinale dei 110 hs uomini con 13″09 avvicinando il personale. Secondo posto per il giamaicano Parchment con 13″16. Terzo il francese Darien con 13″25. Entrano in finale i primi due più i primi due migliori tempi delle tre semifinali.

13.04: prima semifinale dei 110 ostacoli uomini al via

12.58: buona giornata agli appassionati di atletica! Settimo giorno di gare ai Mondiali di Pechino per un’altra sessione emozionante. Si inizia con la finale del martello femminile. Al via Campbell, Wlodarczyk, Wang, Hitchon, Klaas, Margheva, Heidler, Tavernier, Sobaleva, Bingson, Rodriguez, Zhang

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Usain Bolt

2 thoughts on “Mondiali atletica 2015, DIRETTA LIVE: Hooper out con il personale. Bolt-Gatlin due a zero!!! Felix nella storia, Taylor a un soffio da Edwards nel triplo”

  1. alebi scrive:

    Questi mondiali mi stanno letteralmente ammazzando 😀 Al salto di Taylor mi stava per venire un infarto XD
    Non puoi nemmeno rilassarti un attimo poi, perchè tutte le gare hanno un qualcosa di eccezionale che sta succedendo!! La Asher-Smith è veramente tosta, pensavo avesse sparato le cartucce in batteria e invece ha fatto due gare tirate di grandissimo livello. Al contrario della Schippers che ha sempre passeggiato, ma contro un’avversaria che ti può tenere testa è ancora tutta da valutare. Anche se è veramente troppo tranquilla e consapevole, secondo me domani ci farà sobbalzare pure lei col suo tempo :-)
    Anita contro se stessa, visto com’era poco soddisfatta dopo la gara? Voleva onorare il suo talento ristabilendo il record mondiale nella manifestazione più importante.
    Brava brava brava la Hooper, personale quando serve e soprattutto strada tracciata per un sensibile miglioramento, visto che dopo nemmeno un anno negli USA ha già fatto meglio del troppo tempo passato nel limbo in Italia. Mi è capitato di sentire la sua intervista su Raisport (in genere seguo su altra rete) e parlava di una maggiore concentrazione negli allenamenti e nell’approccio alla gara, non più vissuti con leggerezza e con la testa un po’ fra le nuvole. Sicuramente la competitività che trovi lì ti obbliga a non prendere mai nulla sotto gamba e a non dare per scontato la posizione raggiunta.

  2. ale sandro scrive:

    Wlodarczyk come sempre dominatrice e mostruosa, in una gara anche questa con tante atlete di alto livello. Molto bellina la Schippers nei 200, spero ci sia una bella lotta per avvicinare o scendere sotto i 22, e credo non sia la sola a poterci riuscire , un nome a caso la Thompson o la Asher-Smith , ma anche magari una McGrone o la Tarmoh, chissà. Bene il personale della Hooper, finora la migliore azzurra tolti i maratoneti.
    Spettacolo il triplo! Campioni assurdi , la commozione di Taylor per il quasi record mondiale fatto,
    Pichardo comunque ad alti livelli, un grande Evora ancora a podio a Pechino. Ci fosse stato pure
    Tamgho sarebbe stata ancora più grande, ma già così basta e avanza!
    Con tutto il rispetto per Tilli, credo che la Felix sappia gestire un 400 molto meglio di tanti
    velocisti del presente e del passato. Del resto il tempo fatto dall’americana la dice lunga, e ugualmente l’andamento della gara al maschile vinta da Van Niekerk ,certo non un andamento equamente distribuito. Miller ,Jackson e Day al personale, gran gara pure questa veramente.
    A casa sua Bolt è difficile che sbagli, sia quando è al massimo della condizione sia quando non lo è ,sebbene vicino al top. Anche nei 100 per me valeva un tempo sotto i 9″80 in finale che voleva dire problemi per Gatlin , già arrivato ai limiti massimi mai raggiunti prima in carriera, e così è stato.
    E’ un atleta il giamaicano che ha ancora margine sui suoi rivali ,e di questo passo , salvo qualche importante salto di qualità dei suoi avversari o nuovi arrivi clamorosi, può arrivare a quota 9 ori olimpici totali in quel di Rio, oltre ai 10 già raggiunti ai mondiali. Oppure salvo cameraman nei festeggiamenti dopo gara 😀
    Bel mondiale per la velocità sudafricana con Jobodwana sul podio con record.
    Domani come ben sappiamo la giornata campale per gli azzurri. Forza ragazze, e forza ragazzi,

Lascia un commento

Top