Le Olimpiadi 2016 si dimenticano della Ginnastica! Niente moneta per Rio, gli altri sport…

Ferrari-Busnari-Morandi-Fasana-Ferlito-Armani.jpg

Il comitato organizzatore di ogni Olimpiade è solito ideare delle monete celebrative che poi verranno coniate dalla zecca dello Stato in cui si svolgerà l’evento sportivo più importante di ogni quadriennio.

Rio 2016 ha da poco reso note le proprie creazioni ma a sorpresa non è stato creato nemmeno un real (la moneta brasiliana) che raffigurasse sul dorso un riferimento alla ginnastica artistica. Mancano anche altri sport ma aver escluso una delle tre discipline inserite in “classe A” dal Comitato Olimpico Internazionale è stato un po’ un autogol.

Presenti naturalmente atletica leggera e nuoto, gli altri due sport inseriti nella massima classe di merito, quella che distribuisce anche i maggiori introiti economici e quella che riconosce l’importanza fondamentale della disciplina. Proprio come la ginnastica che, dopo Londra 2012, è stata conferita del massimo onore. Ma a Rio non se ne sono accorti.

 

Spazio anche alla pallavolo (secondo sport nazionale, amatissimo e diffusissimo), naturalmente al calcio, al beach volley, alla canoa, al judo, al basket, alla vela, al golf e al rugby (i due nuovi sport che debutteranno in questa edizione), al paratriathlon e all’atletica paralimpica.

La lotta, sport simbolo dell’olimpismo (e che volevano togliere…), è stata celebrata nelle monete più pregiate da 10 real insieme ai 100m di atletica e al salto con l’asta (tutti e tre nel rispetto del celebre motto “citius, altius, fortius”) Beach volley, ciclismo, canottaggio, corsa/maratona hanno diritto alla moneta d’argento di 5 real.

Ma nemmeno un francobollo? No perché quelli sono per taekwondo, judo, pallamano, calcio, scherma, boxe, triathlon, canoa, tennistavolo.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE MONETE

 

Lascia un commento

Top