Judo: nuovi ingressi nella Hall of Fame, modifiche al comitato esecutivo dell’IJF

Judo-Yasuhiro-Yamashita.jpg

Alla vigilia dei Campionati Mondiali di judo 2015, si è tenuto ad Astana, capitale kazaka che ospiterà proprio la rassegna iridata, il congresso della International Judo Federation (IJF). In quest’occasione sono stati confermati Jean-Luc Rouge e Naser Al-Tamimi nei posti di segretario generale e tesoriere della federazione internazionale. Entrano nel comitato esecutivo, allargato a cinque membri, invece, René Jaggi, il presidente della federazione cinese Zhou Jinqiang e gli ex judoka giapponesi Haruki Umeki e Yasuhiro Yamashita, con quest’ultimo che è anche il presidente della federazione nipponica.

Il Congresso è stato anche l’occasione per andare ad arricchire la Hall of Fame della IJF. Tra i nuovi membri di questo ristretto gruppo di grandi nomi della storia del judo, sono stati inseriti proprio Umeki e Yamashita, campioni olimpici rispettivamente nel 1976 e nel 1984. Yamashita è anche l’unico judoka che vanta l’imbattibilità in tutti gli incontri internazionali disputati, con una striscia di 203 vittorie consecutive tra il 1977 ed il 1985.

Gli altri ingressi nella Hall of Fame sono il tre volte campione mondiale sudcoreano Jeon Ki-Young, il campione olimpico sovietico del 1972 Shota Chochishvili (oggi georgiano), la quattro volte campionessa iridata britannica Karen Briggs, la quattro volte medagliata olimpica e tre volte campionessa mondiale cubana Driulis González, la sette volte campionessa europea e due volte campionessa mondiale belga Gella Vandecaveyes, la plurimedagliata algerina Soraya Haddad e la prima judoka medagliata olimpica per l’Australia Maria Pekli.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top