Ginnastica, Mondiali 2015 – L’Italia continua la rincorsa a Glasgow. Mese di fuoco: tre gare per trovare il sestetto azzurro

Italia-ginnastica-collegiale.jpg

Sta per iniziare il mese di settembre e manca sempre meno ai Mondiali 2015 di ginnastica artistica in programma a Glasgow (Gran Bretagna) dal 23 ottobre al 1° novembre.

L’Italia ha affrontato con attenzione e serietà il periodo estivo, tra collegiali e allenamenti individuali, per presentarsi nel migliore dei modi all’appuntamento iridato che assegnerà i primi pass per le Olimpiadi 2016.

Ora, però, si inizierà a fare maledettamente sul serio e il nostro movimento femminile si cimenterà con le gare per avere un riscontro dalle pedane e dai giudici, permettendo così al Direttore Tecnico di completare la sua selezione e di scegliere le convocate definitive. Ricordiamo che ai Mondiali la nostra Nazionale potrà schierare la squadra completa: 6 ginnaste in campo più 1 riserva.

 

Si parte il 12 e 13 settembre al Palasavelli di Fermo con la Golden League. Le migliori quattro squadre dell’ultima Serie A (Brixia Brescia, Artistica 81 Trieste, Gal Lissone, Giglio Montevarchi) porteranno le loro rose al completo e in più ci saranno otto ginnaste scelte da Enrico Casella perché non tesserate per questi club ma meritevoli della presenza visto l’intesse in ottica Nazionale. Naturalmente ci saranno tutte le 13 atlete che si sono preparate in collegiale in questi mesi.

Prevista una gara a squadre (12 settembre) e le Finali di specialità il giorno successivo. Ricordiamo che le otto individualiste verranno affidate alle varie squadre tramite sorteggio.

 

Si gareggerà ogni due settimane, stile Formula 1, per una macchina che deve trovare il perfetto rodaggio per l’evento clou dell’anno (e non solo). Così si riprenderà il 26-27 settembre dal PalaVela di Torino (ah, il weekend precedente ultima tappa della Coppa del Mondo si specialità a Osijek, diretta streaming su Olimpiazzurra) con i Campionati Italiani Assoluti.

Le migliori ginnaste del nostro Paese si sfideranno per i tricolori: il sabato l’all-around (Elisa Meneghini difende il titolo), la domenica tutte le Finali di Specialità. La competizione si svolgerà contemporaneamente a quella maschile e a quella di trampolino elastico. La lista delle ammesse sarà diffusa nelle prossime settimane ma non dovrebbero esserci grosse sorprese o assenze.

 

La chiusura del trittico è in programma sabato 10 ottobre al Terdoppio di Novara. L’Italia, questa volta con i body azzurri e con la formazione tipo, sfiderà Romania, Belgio e Spagna nel quadrangolare internazionale che scioglierà verosimilmente tutti i dubbi anche perché di lì a poco si partirà per Glasgow. La Golden League dello scorso anno fu la sede per le prime storiche convocazioni in diretta streaming, ripetute quest’anno a Jesolo per gli Europei. Non c’è il due senza il tre.

 

Lascia un commento

Top