F1, GP Belgio 2015, le pagelle: Hamilton dominatore delle Ardenne, Vettel coraggioso, Pirelli inqualificabile

Hamilton-Mercedes-Mtc6-FOTOCATTAGNI.jpg

Il celeberrimo tracciato di Spa-Francochamps, come da tradizione, è stato teatro di una gara densa di emozioni e colpi di scena che attraverso le valutazioni e i giudizi sui piloti vogliamo analizzare

Lewis Hamilton 10: 39esima vittoria in carriera per il leader della classifica iridata e sesto sigillo stagione sulla sua W06. Un altro weekend di classe e velocità quello del britannico, dominante in qualifica e in gara, in testa per tutti i giri della gara. Sono ora 28 i punti di vantaggio per Lewis in classifica generale su Nico Rosberg e la sensazione che questo titolo possa perderlo solo lui. Oggi abbiamo assistito ad una prestazione da vero “dominatore delle Ardenne”

Nico Rosberg 6: Appena sufficiente la prova domenicale di Nico. Bruttissima partenza allo start e ottima rimonta fino al secondo posto non valgono più di tanto, guardando al mezzo a disposizione e alla gran differenza che il suo compagno di squadra ha fatto. Un brutto colpo alle sue ambizioni che potrebbe pesare sulle sorti del campionato.

Sebastian Vettel 8: Una gara temeraria quella del tedesco della Ferrari. Una strategia assai rischiosa sempre in gestione degli pneumatici, gravati di 28 giri, ad un passo da un podio insperato dopo le pessime qualifiche del sabato. Lo scoppio dello pneumatico posteriore destro, valso il ritiro, sa di beffa e paura per quello che sarebbe potuto accadere in caso di danno 200m prima. Ciò, però, non cancella nulla alla straordinaria prestazione di Seb che, ancora una volta, ha dimostrato di essere la certezza del team in un appuntamento nel quale la SF15-T non si è espressa ai livelli dell’Ungheria.

Kimi Raikkonen 7.5: Da incorniciare anche la gara di Kimi che, partendo dalla 16ma piazza, è stato autore di una grandiosa rimonta in settima posizione per di più con una vettura “conservativa”, ovvero con propulsore privo di aggiornamenti e con meno potenza. In un circuito di motore, riuscire a competere e recuperare è stato una grande impresa del finnico.

Romain Grosjean 8.5: Valutazione elevata anche per il pilota della Lotus, apparsa trasformata a Spa. Lungo i lunghi rettlinei del Belgio, la vettura in mano al francese è stato un vero e proprio missile nero, capace di fare la differenza come mai in stagione e conquistare un podio insperato alla vigilia, anche grazie al ritiro di Vettel. Una vera e propria boccata di ossigeno anche per le casse vuote del team.

Sergio Perez 7.5: Ottima la corsa del messicano, con un avvio eccezionale, in seconda posizione dietro ad Hamilton, e capace di mantenere il ritmo fino al termine, chiudendo in quinta posizione.

Daniil Kvyat 8: Il pilota russo di casa Red Bull si merita una valutazione alta per l’eccezionale rimonta negli ultimi giri, in cui è stato autore di sorpassi eccellenti, come quello su Perez, capace di emozionare il pubblico a fine gara e valorizzare ulteriormente la sua seconda parte di stagione, dopo lo splendido secondo posto di Budapest.

Williams 5: Insufficienza per il team inglese che dopo le qualifiche e il terzo tempo di Valtteri Bottas non si è confermato in gara. Tante problematiche legate al consumo degli pneumatici hanno impediato sia al finlandese, nono al termine, che a Felipe Massa, sesto, di poter aspirare ad un podio che sembrava tutt’altro che impossibile.

Pirelli 4: Inseriamo nelle nostre pagelle anche il costruttore di gomme perchè il weekend per gli pneumatici italiani è stato un vero disastro. Lo scoppio delle gomme sia di Nico Rosberg che di Sebastian Vettel, seppur per cause diverse, mette dietro il bancone degli imputati la Pirelli, rea di non aver garantito la sicurezza attesa ai piloti e costruttori. Il tracciato di Spa si è rivelato un’anomalia per le gomme e gli incidenti occorsi ai drivers citati, per fortuna, sono costati solo in termini di prestazione e non di salute. E’ d’obbligo per Monza, altro tracciato estremamente veloce, porre delle contromisure.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Twitter: @Giandomatrix

 

Lascia un commento

Top