Equitazione: l’Italia punta sul salto ostacoli in vista di Rio 2016

Equitazione-Emanuele-Gaudiano-Cavalcando.it_.jpg

Fondamentale per determinare le qualificazioni olimpiche a Rio 2016, la stagione in corso non ha sorriso fino ad ora all’Italia dell’equitazione. Con le competizioni continentali che si avvicinano, le discipline equestri azzurre hanno già perso diversi protagonisti per vari motivi: nel dressage non ci sarà Valentina Truppa, la numero uno nazionale, reduce da una brutta caduta ad Arezzo (clicca qui per saperne di più), mentre nel concorso completo non saranno presenti Vittoria Panizzon e Stefano Brecciaroli, che furono i portacolori italiani tre anni fa a Londra 2012 (clicca qui per saperne di più).

Con una situazione di questo tipo, la qualificazione olimpica delle squadre di dressage e completo sembra davvero lontana: se per il completo si può conservare ancora qualche piccola speranza, legata soprattutto all’imprevedibilità ed alla complessità di questo tipo di prova, nel dressage, dove i valori sono quasi impossibili da sovvertire, l’Italia non dovrebbe avere chance di raggiungere un obiettivo che anche con la sua leader sarebbe stato sinonimo di grande impresa. Conti alla mano, le speranze degli appassionati italiani saranno rivolte soprattutto al salto ostacoli, prova nella quale i risultati possono variare enormemente da una gara all’altra, e dove ogni piccolo errore può ribaltare il risultato in un senso o nell’altro. Quest’anno l’Italia ha aperto la stagione con una splendida vittoria in Nations Cup, anche se le prestazioni successive della squadra non sono state molto convincenti. Da notare anche alcuni exploit individuali dei migliori cavalieri azzurri (Emanuele Gaudiano, Luca Moneta, Lorenzo De Luca), che hanno dimostrato di essere in grado di tenere testa alla concorrenza internazionale nelle loro migliori giornate. Fondamentale sarà dunque trovare una di queste giornate in occasione dei prossimi Campionati Europei di Aachen, in Germania.

CLICCA QUI PER TUTTI I CRITERI DI QUALIFICAZIONE OLIMPICA DELL’EQUITAZIONE

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top