Equitazione, Europei Aachen 2015: Dubbeldam irresistibile, suo anche il titolo europeo

Equitazione-Jeroen-Dubbeldam.png

Campione olimpico a Sydney 2000 e campione mondiale lo scorso anno a Caen, l’olandese Jeroen Dubbeldam si è laureato quest’oggi campione europeo andando a vincere la finale del salto ostacoli individuale nella rassegna continentale di Aachen 2015.

In sella al fido SFN Zenith N.O.P., Dubbeldam ha realizzato due ottimi percorsi, concedendosi solamente una penalità sul tempo nella seconda run, quando sapeva già che gli sarebbe bastato non abbattere ostacoli per salire sul gradino più alto del podio. Il binomio Oranje ha chiuso così con 3.68 punti di penalità, riportando il suo Paese sul gradino più alto del podio di questa prova dopo la vittoria di Johan Heins nel 1977, unico olandese a riuscire in questa impresa in precedenza. Come lo scorso anno nella competizione iridata, Dubbeldam centra così la doppietta tra prova a squadre ed individuale.

Splendido secondo posto per il belga Gregory Wathelet su Conrad de Hus (5.04), autore di due percorsi netti e capace così di imitare il risultato di Ludo Philippaerts nel 2001, primo belga medagliato nella prova europea individuale. Completa il podio, al termine di una splendida rimonta, il francese Simon Delestre su Ryan des Hayettes, che partiva dalla quindicesima posizione ma che ha messo a segno due percorsi netti con una sola infrazione di tempo (7.67 punti negativi). Grazie a questo risultato, la Francia resta sul podio europeo dopo il titolo vinto da Roger-Yves Bost due anni fa ad Herning (Danimarca).

La Francia ottiene anche un quarto posto con Pénélope Leprevost su Flora de Mariposa (8.00), che aveva guidato la classifica dopo le prime due giornate di gara. Nella top 5 anche un secondo olandese, Jur Vrieling su VDL Zirocco Blue N.O.P. (9.29), mentre scivola dalla prima alla sesta posizione lo spagnolo Sergio Álvarez Moya su Carlo 273 (9.47), incapace di reggere la pressione della possibilità di diventare il primo spagnolo di sempre medagliato agli Europei di salto ostacoli. Il primo tedesco è invece Christian Ahlmann, settimo su Taloubet Z (9.56).

Oltre a Wathelet, l’unico a realizzare un doppio netto è stato il francese Kevin Staut su Reveur de Hurtebise H D C, che ha così rimontato dalla venticinquesima alla decima posizione (12.01). Bravo anche l’azzurro Piergiorgio Bucci, che con Catwalk Z ha abbattuto solamente una barriera nel primo percorso di finale, recuperando dal ventesimo al tredicesimo posto (13.65).

CLASSIFICA FINALE

FINALE INDIVIDUALE AACHEN

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top