Equitazione, Europei Aachen 2015: comanda la Francia di Leprevost, l’Italia dice addio a Rio 2016

Equitazione-Pénélope-Leprevost.jpg

Si è conclusa la seconda giornata di gare per il salto ostacoli ai Campionati Europei di Aachen 2015, con la prima manche della finale a squadre e la seconda prova qualificativa per l’individuale.

La classifica individuale resta invariata nelle sue prime posizioni, visto che i primi tre binomi non hanno commesso errori quest’oggi: al comando c’è la francese Pénélope Leprevost su Flora de Mariposa, con un punteggio ancora immacolato (0.00 penalità), seguita dal padrone di casa Ludger Beerbaum su Chiara 222 (0.75) e dal britannico Joe Clee su Utamaro d´Ecaussines (1.00). In piena corsa per le medaglie anche il belga Gregory Wathelet su Conrad de Hus (1.04) e lo spagnolo Sergio Álvarez Moya su Carlo 273 (1.47), che completano al top 5.

Unico azzurro a non aver commesso errori quest’oggi, Daniele Augusto Da Rios risale in quindicesima posizione in compagnia di For Passion con 3.70 punti negativi, dunque con la possibilità di sperare ancora in una rimonta visto che dista dalla vetta meno delle quattro penalità che si accumulano con un errore su un singolo ostacolo. Piergiorgio Bucci scende invece con Catwalk Z in 24ma posizione a causa di un errore (5.65), mentre Lorenzo De Luca è 49mo su Geisha van Orshof (11.88). Non supera il taglio dei primi cinquanta, infine, Emanuele Gaudiano, che dunque termina la sua avventura europea in 60ma posizione con Admara 2 (14.89).

Per quanto riguarda la prova a squadre, la Francia ha collezionato tre percorsi netti: oltre a Leprevost, hanno realizzato uno zero anche Simon Delestre su Ryan des Hayettes e Kevin Staut su Reveur de Hurtebise H D C (oggi il migliore in assoluto anche dal punto di vista cronometrico in 81″80), portando la loro nazionale al comando della classifica con 5.70 penalità. Segue l’ottima Olanda (7.82), formazione che detiene il titolo iridato, mentre i padroni di casa della Germania scivolano in terza posizione con 8.40 punti negativi, davanti ai campioni olimpici della Gran Bretagna (10.99). Si qualificano alla manche di domani, che assegnerà le medaglie, anche Ucraina, Svizzera, Spagna, Danimarca, Irlanda e Svezia, mentre l’Italia si ferma al dodicesimo posto e perde ogni possibilità di qualificarsi alle Olimpiadi di Rio 2016 con le sue 21.23 penalità. Saranno britannici, svizzeri, spagnoli, danesi e irlandesi a giocarsi i tre pass ancora a disposizione per il continente europeo, essendo le altre cinque formazioni finaliste già qualificate.

Ricordiamo che i binomi che, pur esclusi dalla top 50 individuale, appartengono ad una delle dieci squadre finaliste, potranno comunque concorrere nella gara di domani, prevista per le ore 17:00.

CLASSIFICA INDIVIDUALE

EQUITAZIONE INDIVIDUALE

CLASSIFICA A SQUADRE

equitazione squadre

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top