DIRETTA LIVE – Mondiali Kazan 2015: BRONZO CAGNOTTO!!!! Oro Ruffini, Bronzo Furlan nella 25 km!!! Inno e proposta di matrimonio per Ruffini.

Tania-Cagnotto-6-tuffi-ricevuta-da-ufficio-stama-arena-italiaCredit-La-presse.ph-Fabio-Ferrari-1.jpg

L’Italia punta ad aumentare il proprio bottino di quattro medaglie ai Mondiali 2015 di Kazan nell’ultima giornata prima dell’inizio del nuoto in corsia. Le possibilità ci sono: 25 chilometri di fondo e finale 3 metri femminili di tuffi. Ci si può provare!

OA Sport vi offre la diretta scritta integrale con tutti i risultati degli italiani e le principali emozioni multisport della giornata. Buon divertimento!

Il programma odierno – Come vedere le gare di oggi Il calendario completo

Clicca F5 per aggiornare la pagina

19.33 pallanuoto: gli Usa si qualificano per i quarti di finale battendo 12-7 una spenta Ungheria. Ora in vasca le due squadre che danno vita all’ultimo ottavo con la Cina avanti 4-2 sul Brasile

19.23 tuffi: Fantastica gara!!! Oro Shi Tingmao, argento He Zi, bronzo Tania Cagnotto con la migliore gara dell’anno. Spettacolo azzurro! Che giornata! Tre medaglie per l’Italia

19.22 tuffi: He Zi totalizza 76.50 ed è argento con 377.45, Shi Tingmao chiude con 76.50 e vince l’oro con 383.55

19.21 tuffi: siiiiiiiii!!! L’errore della Abel regala la medaglia di BRONZOOOOOOO a Tania Cagnotto!!!!! Grande gara di Tania!!! Grande medaglia

19.20 tuffi: la Qin sbaglia e resta dietro a Tania con 67.50 e un 347.20 totale. Ora Abel per il bronzo

19.18 tuffi: Tania Cagnotti, pur non perfetta, conquista 78 punti, chiude con 356.15 ed è prima per ora

19.17 tuffi: la canadese Ware ottiene 67.50 e va in testa con 332.40. Ora Tania!!!

19.16 tuffi: Gallantree conclude con 289.00 e Keeney con 326.60. Ora si lotta per le medaglie

19.15 tuffi: Ng chiude con 311.10, Fedorova con 271.30, Nedobiga con 266.10 e Freitag con 305.10

19.13 tuffi: ad una rotazione dalla fine questa la classifica: Shi Tingmao in testa (311.55), He Zi seconda (300.95), terza Abel (279.70), quarta Qin (279.70), quinta Cagnotto (278.15), sesta Ware (264.90). Gara bellissima!!!

19.11 tuffi: He Zi totalizza 75.95 e tiene a distanza la Abel per l’argento. Shi Tingmao ottiene 79.05 e si avvicina all’oro. +11 sulla compagna di squadra.

19.10 tuffi: bene la Abel che totalizza 73.50 e guadagna altri sette punti su Tania. Ci vuole un miracolo per la medaglia azzurra.

19.09 tuffi: la Qin supera Cagnotto prima dell’ultimo tuffo con 72 punti. Più un punto e mezzo per l’australiana.

19.07 tuffi: buono il triplo e mezzo di Tania Cagnotto. Non perfetto l’ingresso in acqua e arriva il 66.75 che la tiene in corsa per una medaglia.

19.06 tuffi: Keeney sale in testa dopo i primi sei tuffi della quarta rotazione. Alle sue spalle Ng e Freitag che ha sbagliato.

19.03 tuffi: dopo tre rotazioni questa la classifica: Shi Tingmao in testa (232.50), He Zi seconda (225.00), terza Abel (217.50), quarta Cagnotto (211.50), quinta Qin (207.70), sesta Ware (200.40).

19.01 tuffi: grande tuffo di He Zi che ottiene 76.50 punti e si riporta avanti rispetto alla Abel ma Shi Tingmao non sbaglia un colpo e con 76.50 resta nettamente avanti.

19.00 tuffi: Qin totalizza 72 punti e resta a distanza dalla Cagnotto. Maluccio l’ingresso in acqua della Abel che ottiene 68 punti con il terzo tuffo e perde 4 punti dall’azzurra.

18.59 tuffi: doppio salto mortale e mezzo in avanti molto buono per Tania Cagnotto che sale a quota 211.,50 con 72 punti all’attivo!

18.57 tuffi: dopo i primi sei tuffi della terza rotazione Freitag in testa, davanti a Ng e Keeney che si riprende. Tra poco il terzo tuffo di Tania Cagnotto.

18.53 tuffi: dopo la seconda rotazione Shi Tingmao in testa, Abel seconda, He Zhi terza, Cagnotto quarta, Qin quinta, Ware sesta.

18.47 tuffi: Tania Cagnotto totalizza 70 punti con il terzo tuffo ma la Abel piazza un 77 che la porta a +10 sull’azzurra

18.44 tuffi: dopo i primi sei tuffi della seconda rotazione Ng mantiene la testa, davanti a Freitag e Gallantree. MNale la Keeney che esce di scena nella lotta per le medaglie. Tra poco Tania Cagnotto

18.39 tuffi: dopo la prima rotazione He Zi e Shi Tingmao in testa (76.50), Abel terza (72), Cagnotto quarta (69), Qin quinta (67.50), Ng sesta (66).

18.38 tuffi: He Zi e Shi Tingmao prendono il comando della classifica a braccetto con un doppio 76.50.

18.37 tuffi: grande tuffo di Jennifer Abel che esordisce con 72 punti e va in testa davanti a Cagnotto che sopravanza l’australiana Qi (terza con 67.20)

18.35 tuffi: doppio e mezzo discreto per Tania Cagnotto che va in testa con 69 punti quando mancano le migliori quattro della semifinale.

18.34 pallanuoto: Usa straripanti nell’ottavi di finale con l’Ungheria. Statunitensi avanti 10-3 nel terzo quarto.

18.33 tuffi: Ng ancora in testa dopo i primi cinque tuffi. A seguire Fedorova e Gallantree.

18.29 tuffi: inizia la finale da 3 metri con i 66 punti della malese Ng

18.04 tuffi: scaldiamo i motori! Tra meno di mezz’ora si assegnano le medaglie del trampolino da 3 metri e c’è Tania Cagnotto in gara per cercare l’ennesima prodezza in una carriera fantastica!

18.01 pallanuoto: l’Olanda va negli ottavi di finale con un “modesto” 21-1 rifilato al Kazakhistan. Già in vasca Usa e Ungheria per una delle sfide più attese di giornata. Statunitensi avanti 3-1 nel primo quarto

18.00 sincronizzato: ecco il podio del combinato libero a squadre: Russia oro, Cina argento, Giappone bronzo. Per l’Italia è settimo posto

17.59 sincronizzato: si conferma la stessa classifica della gara precedente a squadre. Il Giappone si inserisce per pochissimo al terzo posto con 93.8000 e scalza dal podio le ucraine, conquistando il bronzo.

17.52 sincronizzato: la Spagna si inserisce in quarta posizione con 92.3667. Italia sesta. Manca solo il Giappone che può aspirare ad un’altra medaglia.

17.44 sincronizzato: nessuna sorpresa, come sempre. Anche nel libero combinato a squadre domina la Russia che va in testa alla graduatoria con 98.3000. Oro in cassaforte per le padrone di casa

17.40 sincronizzato: la Cina balza in testa alla graduatoria con 96.2000. Ora in vasca la Russia per l’ennesimo oro.

17.28 sincronizzato: l’Ucraina con 93.4000 vola in testa alla classifica scavalcando nettamente il Canada. Prestazione da medaglia per le ucraine.

17.24 sincronizzato: il Canada super l’Italia nel combinato a squadre. La formazione nordamericana totalizza 90.3667 e va in testa alla classifica provvisoria davanti alle azzurre.

17.18 pallanuoto: equilibrio, questo sconosciuto nel secondo ottavo di finale in programma nel torneo femminile. L’Olanda nell’ultimo quarto è avanti 17-0 sul Kazakhistan

17.15 sincronizzato: Italia ancora in testa dopo sei esibizioni. La Grecia si è inserita alle spalle delle azzurre con 86.6667, il Messico è terzo con 86.5667. In vasca il Canada che contenderà alle azzurre la sesta posizione finale.

16.51 sincronizzato: Italia ancora prima dopo le esibizioni di Brasile (secondo con 84.800) e Bielorussia (82.300)

16.36 sincronizzato: l’Italia totalizza un punteggio di 89.7333. Rammarico per l’errore proprio nel finale. Ora in vasca il Brasile.

16.34 pallanuoto: dopo la vittoria della Grecia sul Canada nel primo ottavo di finale femminile, ora in vasca Olanda e Kazakhistan con le olandesi avanti 2-0 nel primo quarto.

16.33 sincronizzato: Italia in acqua per la finale del libero combinato a squadre. E’ la prima squadra in gara

15.40 tuffi: si chiude l’eliminatoria con un Qiu Bo pazzesco, a quota 577, una media di più di 90 punti a tuffo. I due cinesi sembrano essere di un altro livello, ma domani ci aspetta una finale di livello mostruoso, con Minibaev, Daley, Boudia e Garcia pronti a sorprendere.

15.25 tuffi: una quinta serie da paura!!! Gli ultimi cinque atleti sono andati tutti sopra i novanta punti con dei tuffi davvero pazzeschi. In testa sempre Qiu Bo.

15.08 tuffi: i due cinesi, fantastici con triplo e mezzo indietro, guidano la classifica. Perde qualche punto Minibaev, sbaglia il francese Auffret.

14.50 tuffi: terza rotazione di basso livello. Qiu Bo in testa davanti al sorprendete francese Auffret e al russo Minibaev. Risale il secondo cinese Yang, dodicesimo il bielorusso Kaptur, per ora ultimo dei qualificati.

14.33 tuffi: ancora uno show di Qiu Bo e Minibaev, entrambi sopra i 90 punti. Sorprende il francese Auffret, in terza posizione. Male l’altro cinese.

14.17 tuffi: subito grande spettacolo nella prima rotazione, volano gli 8 e i 9. In testa Qiu Bo con più di 90 punti, segue a ruota il padrone di casa Minibaev. Non perfetto Boudia, campione olimpico di Londra.

14.00 tuffi: iniziata la semifinale dalla piattaforma 10 metri maschile.

13.30 pallanuoto: Grecia batte Canada e se la vedrà nei quarti con il Setterosa.

12.58 pallanuoto: iniziati gli ottavi di finale con la prima sfida ad eliminazione diretta. Di fronte Canada e Gracia che sono 4-4 nel terzo quarto. In mattinata semifinali del torneo per il 13mo posto: Nuova Zelanda-Sud Africa 13-3, Francia-Giappone 9-6.

12.56 fondo: epilogo a sorpresa della premiaziuone della 25 km maschile con due azzurri sul podio. Alla fine dell’inno di Mameli Ruffini estrae un cartello e chiede alla fidanzata, Aurora Ponselè, altra componente della nazionale di nuoto, se vuole sposarla!!!

12.55 tuffi: ecco la classifica finale delle eliminatorie della piattaforma 10 km con i 18 qualificati alle semifinali in programma alle 14. 1) Boudia (Usa) 552.20, 2) Minibaev (Rus) 518.95, 3) Qiu Bo (Chn) 513, 4) Yang Jian (Chn) 501, 5) Garcia Navarro (Mex) 498.25, 6) Wolfram (Ger) 487.90, 7) Klein (Ger) 476.20, 8) Shleikher (Rus) 466.75, 9) Daley (Gbr) 466.55, 10) Auffret (Fra) 463.60, 11) Dinsmore (Usa) 462.65, 12) Kaptur (Blr) 456.30, 13) Bedggood (Aus) 441.50, 14) Lee (Gbr) 437.50, 15) Connor (Aus) 435.95, 16) Riendeau (Can) 435.35, 17) Ruvalcaba Peralta (Mex) 428.90, 18) Kim (Kor) 427.30. Lontani dai primi diciotto gli azzurri e dunque eliminati: Dell’Uomo è 26mo (388.35), Verzotto è 33mo (359.35).

12.42 fondo: questa la classifica finale della 25 km donne. 1) Cunha (Bra), 2) Olasz (Hun) a 26″1, 3) Maurer (Ger) a 1’20″3, 4) Muller (Fra) a 2’20″2, 5) Wunram (Ger) a 5’15″2, 6) Dominguez (Esp) 5’52″1), 7) Franco 8Ita) 6’03″2, 8) Bruneman (Usa) a 6’03″9, 9) Twichell (Usa) 6’33″5, 10) Raimondi (Ita) 7’17″9.

12.38 tuffi: chiude male le eliminatorie Maicol Verzotto. Nell’ultimo tuffo totalizza 44.50 ed è 23mo con 359.35.

12.35 fondo: arrivate al traguardo anche le azzurre nella 25 km. Settima Alice Franco a 6’03″2, decima Ilaria Raimondi a 7’17″9.

12.31 fondo: questa la classifica finale della 25 km maschile che ha portato altre due medaglie all’Italia. 1) Ruffini (Ita), 2) Meyer (Usa) a 4″4, 3) Furlan (Ita) a 1’27″3, 4) Reymond (Fra) a 2’43″1, 5) Maldonado (Ven) a 2’49″7, 6) Sheppard (Aus) a 3’12″12), 7) Enderica (Ecu) a 3’48″7, 8) Drattcev (Rus) a 4’01″2, 9) Studzinskiy (Ger) a 6’01″2, 10) Heron (Usa) a 7’00″8.

12.29 fondo: la veterana Maurer piazza un finale straordinario, rosicchiando secondi su secondi alle prime due e chiude terza a 1’20″3.

12.29 fondo: medaglia d’argento per l’Ungheria con  Anna Olasz che chiude a 26″1 dalla Cunha

12.28 fondo: la brasiliana Ana Marcela Cunha vince per distacco la 25 km donne. Oro per i verde oro

12.22 tuffi: Francesco Dell’Uomo chiude le eliminatorie totalizzando 388.35 con un 69.75 nell’ultimo tuffo. Per lui niente semifinale. E’ attualmente sesto.

12.21 fondo: il forcing della brasiliana Cunha che stacca la ungherese Olasz quando manca poco alla fine della 25 km femminile

12.13 tuffi: dopo la quinta rotazione Boudia mantiene la vetta (461.00), poi Minibaev (427.15), Qiu Bo (422.35), Garcia Navarro (418.45), Klein (400.60), Wolfram (399.10), Daley (394.55) e uno Yang Jian (390.30) in risalita. Lontani dai primi diciotto gli azzurri: Dell’Uomo è 24mo (318.60), Verzotto è 27mo (314.80).

11.58 fondo: Olasz e Cunha sempre in testa quando mancano 2.5 km alla fine della 25 km donne

11.56 tuffi: Maicol Verzotto non cambia marcia e nel quinto tuffo totalizza 54.40 salendo a 314.80, per ora 22mo, Dell’Uomo è 20mo. Minibaev torna in testa Qui Bo secondo, Garcia terzo.

11.53 fondo: secondo posto A 4″4 per lo statunitense Meyer e Matteo Furlan conquista un fantastico BRONZO!!! a 1’23″7 da Simone Ruffini

11.52 fondo: OROOOOOOOOOOOOO!!! Italia sul gradino più alto del podio della 25 km con Simone Ruffini!!!!!!!

11.51 fondo: si stacca Meyer ma non è ancora finita.

11.50 fondo: ancora un attacco di Simone Ruffini, Meyer fatica a seguirlo quando manca qualche centinaio di metri al termine.

11.46 fondo: Ruffini prova a staccare Meyer con l’ennesimo cambio di ritmo. Lo statunitense riesce a riavvicinarsi.

11.41 tuffi: Francesco Dell’Uomo dice addio al sogno di qualificarsi per la semifinale. Totalizza 49.50 nel quinto e penultimo tuffo e si stacca dal gruppo degli atleti in lotta per le prime 18 posizioni.

11.39 fondo: sorpasso e controsorpasso tra Meyer e Ruffini. La medaglia d’oro è questione loro. Furlan si stacca dalla coppia di testa ma sembra non aver problemi per gestire il terzo posto.

11.37 fondo Meyer e Ruffini hanno preso un piccolo vantaggio su Furlan. Gli altri sono staccatissimi.

11.33 tuffi: dopo la quarta rotazione Boudia mantiene la vetta (365.60), poi Qiu Bo (350.15), Minibaev (346.15), Garcia Navarro (330.30), Klein (315.60), Wolfram (314.50), Bedggood (245.80), Daley (307.85). Ancora fuori dai primi diciotto gli azzurri: Dell’Uomo è 21mo (269.10), Verzotto è 24mo (260.40).

11.30 fondo: a 2 km dalla fine attacca Ruffini, tiene Meyer, fatica Furlan, si stacca Maldonado

11.26 fondo: Olasz e Cunha hanno fatto il vuoto nella 25 km femminile quando mancano 5 km alla fine. Maurer e Muller passano a 1’23” e 1’27”, Wunram a 2’30”, italiane staccate

11.25 fondo: FANTASTICI gli azzurri in questa fase, che potrebbe essere decisiva. Ultimi 2.5 km da percorrere. C’è Meyer davanti, alle sue spalle due azzurri, Ruffini e Furlan, poi il venezuelano Maldonado. Staccatissimi tutti gli altri. Reymond a 22″, gli altri più indietro

11.22 fondo: si divide il gruppo di testa quando mancano circa 3 km al traguardo. Davanti i due azzurri Ruffini e Furlan nel gruppetto di cinque che guidano la gara.

11.11 tuffi: Maicol Verzotto totalizza 63 punti con il quarto tuffo, si inserisce al 16mo posto e la qualificazione si allontana. Sorpasso in testa con Qiu Bo che supera Minibaev, terzo Garcia, poi doppia Germania con Klein e Wolfram.

11.01 fondo: attacco dello statunitense di Meyer che prende il comando delle operazioni quando mancano 4.5 km alla fine. Ruffini è terzo, Furlan è sesto

11.00 fondo: crollo della seconda azzurra Ilaria Raimondi che transita decima a 2 minuti dalla Cunha.

10.59 tuffi: buono il triplo e mezzo ritornato di Francesco Dell’Uomo che ottiene 73.60 che sale a 269 punti e si inserisce al sesto posto provvisorio.

10.58 fondo: Cunha, Wunram, Olasz e Maurer in testa alla gara femminile e ancora nella pancia del gruppo, assieme alla francese Muller. Alice Franco transita ottava a 24 secondi dalla brasiliana.

10.57 fondo: Raymond passa per primo ai 20 km davanti a Schouten e Ruffini, quarto l’americano Meyer, poi Drattcev, Sheppard e Furlan.

10.54 fondo: si staccano in tre nella gara maschile quando mancano poco più di 5 km alla fine. In testa il francese Reymond, davanti all’olandese Schouten e a Ruffini

10.51 tuffi: al termine della terza rotazione Boudia mantiene la vetta (277.20), poi Minibaev (265.15), Qiu Bo (260.15), Garcia Navarro (248.70), Bedggood (245.80), Daley (241.25), Wolfram (237.10), Shleikher (234.45). Ancora fuori dai primi diciotto gli azzurri: Verzotto è 24mo (197.40), Dell’Uomo è 26mo (195.50).

10.45 fondo: è fuga a tre nella 25 km femminile e purtroppo non ci sono le azzurre. Cunha, Olasz e Wunram sono nettamente avanti rispetto alle inseguitrici fra cui potrebbe esserci anche Alice Franco

10.35 fondo: molto bene gli azzurri in una fase di studio della gara. Ruffini è in testa, Furlan è terzo, il gruppo è piuttosto scremato con una dozzina di atleti che si possono giocare le medaglie.

10.32 tuffi: Maicol Verzotto non tiene la verticale e paga dazio nonostante un tuffo buonissimo: 57.60 con 20 punti di penalizzazione per lui. In testa sempre il russo Minibaev, avvicinato da Qiu Bo e Garcia Navarro.

10.29 fondo: la brasiliana Cunha ha sfruttato al meglio il ricongiungimento con il gruppo maschile e passa in testa ai 15 km. A seguire con 3/4 secondi di distacco Olasz e Maurer. Le azzurre non sono riuscite a reggere il ritmo delle prime: Franco è settima a 16″, Raimondi è undicesima a 24″.

10.28 fondo: Ruffini guida la gara maschile ai 17.5 km, alle sue spalle Reymond e Drattcev. Furlan è quinto a 6″8.

10.22 fondo: Simone Ruffini e Reymond stanno imprimendo un ritmo altissimo alla gara maschile. Sono loro a guidare il gruppo, nel quale ci sono alcune ragazze che stanno tenendo il ritmo dei maschi. Tra poco, alla rilevazione, ne capiremo qualcosa in più.

10.21 tuffi: Dell’Uomo totalizza 65.80 nel terzo tuffo e con 195.50 è nono, lontano dalla zona qualificazione.

10.16 fondo: il gruppo maschile raggiunge quello femminile. Atleti della 25 km tutti assieme.

10.10 tuffi: si chiude la seconda rotazione. In testa vola lo statunitense Boudia con un tuffo da 102.60 (181), poi Minibaev (173.35), Garcia Navarro (171.30), Qiu Bo (160.40), l’australiano Bedggood (160), il francese Auffret (155.80), il tedesco Klein (155.50), il russo Shleikher (155.25) e un Daley impreciso (152). Fuori dai diciotto gli azzurri: Verzotto è 21mo (139.80), Dell’Uomo è 29mo (129.70). Stupisce il 37mo posto del cinese Yang Jian che deve fare un mezzo miracolo per entrare in semifinale.

10.04 fondo: attacco di Simone Ruffini che prende qualche metro di vantaggio sugli avversari nella 25 km maschile

9.59 fondo: accelerazione del francese Reymond che passa in testa dopo 15 km. A seguire Waschburger e il russo Drattcev. Attenti gli azzurri: quarto Ruffini a 5″7, decimo Furlan a 10″

9.54 fondo:seste e settime Franco e Raimondi a metà gara (12.5 km). Prima la Twichell, seconda la Maurer e terza la freancese Muller. Tutte in gruppo.

9.52 tuffi: Maicol Verzotto ottiene 63 punti nel secondo tuffo e scivola al 14mo posto. Guida ancora Minibaev, male il tedesco Wolfram che si stacca dai primi, secondo il messicano Garcia Navarro, terzo Qiu Bo ancora non perfetto, quarto il francese Auffret, autore di un gran secondo tuffo.

9.40 tuffi: ancora non perfetto il triplo e mezzo avanti di Dell’Uomo che si ferma a quota 63 e si inserisce al nono posto.

9.33 tuffi: al termine della primja rotazione in testa Minibaev (Rus) e Wolfram (Ger) 86.40 poi Garcia Navarro (Mex) 82.50, Daley (Gbr) 80, Qiu Bo (Chn) 89.90, Boudia (Usa) 78.40, Peralta (Mex) e Verzotto (Ita) 76.80.

9.32 tuffi: il britannico Daley si inserisce al quarto posto, lo statunitense Boudia al sesto. Verzotto è settimo.

9.30 fondo: passaggio a metà gara con poco più di due ore e mezzo nella 25 km maschile. In testa il francese Reymond, davanti a Waschburger e Khudyakov. Simone Ruffini è settimo a 6″, Furlan è 12mo a 10″.

9.25 fondo: al decimo km della 25 km femminile la tedesca Wunram guida il gruppo, davanti alla statunitense Twichell e all’azzurra Raimondi. Alice Franco è decima a 7″ dalla testa.

9.19 fondo: cambia qualcosa in testa al gruppo della 25 km femminile con la tedesca Wunram che fa da battistrada davanti all’ungherese Kiss

9.17 tuffi: buon primo tuffo per Maicol Verzotto che si inserisce al quinto posto con 76.80. In testa Minibaev e Wolfram a pari merito. Solo quarto il cinese Qiu Bo. Malissimo l’altro cinese Yang Jian, 23mo con 59.50.

9.07 tuffi: primo tuffo per Dell’Uomo che totalizza 66.70 e si inserisce al nono posto. In testa il russo Minibaev (86.40) davanti alla coppia di messicani.

9.02 tuffi: iniziate le eliminatorie della piattaforma 10 metri maschile. Due gli azzurri in gara, Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto. Dell’Uomo si tufferà per nono, Verzotto ventiquattresimo. Per ora in testa l’armeno Sargsyan con 76.80. Gli atleti al via sono 48, i primi 18 vanno alle semifinali

9.00 fondo: due ore esatte dopo 10 km di gara nella 25 km maschile. Gruppo di testa compatto. Il kazako Khudyakov guida sempre la gara davanti al francese Reymond e al tedesco Waschburger. Ruffini passa quinto a 4″8 dalla testa, Furlan 16mo a 9″5. Ritmo molto costante.

8.52 fondo: ancora Twichell avanti ai 7.5 km femminili con alle spalle la tedesca Wunram e l’australiana Walker. Alice Frabco è undicesima a 11″, Ilaria Raimondi è tredicesima a 15″

8.32 fondo: dopo 5 km della 25 km femminile a guidare il gruppo è sempre la statunitense Twichell, a seguire la kazaka Romanchuk, poi la tedesca Maurer. Sesto posto per Ilaria Raimondi (6″), undicesimo per Franco (10″).

8.30 fondo: situazione pressochè invariata ai 7.5 km della 25 km maschile. Guida sempre il kazako Khudyakov, davanti all’israeliano Safra e al francese Reymond. Furlan è salito al settimo posto a 7″, Ruffini è sceso al 17mo a 17″.

8.04 fondo: dopo poco più di un’ora di gara transitano ai 5 km i protagonisti della 25 km maschile. In testa il kazako Khudyakov, davanti all’irlandese Brian e al francese Reymond. Ottavo posto per l’azzurro Ruffini, staccato di circa 12 secondi e 19mo Furlan a oltre 20″.

8.00 fondo: dopo 2.5 km nella 25 km  femminile a guidare il gruppo di testa è la statunitense Twichell, alle sue spalle la cinese Cao e la tedesca Wunram. Ilaria Raimondi è quinta, Alice Franco 13ma.

7.29 fondo: dopo i primi 2.5 km il brasiliano Villarinho guida il gruppo davanti al francese Reymond. Ruffini ottavo, Furlan 25mo.

7.15 fondo: partita anche la 25 km femminile. Alice Franco e Ilaria Raimondi tra le 21 atlete al via.

7.02 fondo: non c’è Martina Grimaldi, iridata in carica. Saranno circa 5 ore di gara verso l’arrivo. Alle 9 inizierà invece la piattaforma maschile con Maicol Verzotto e Francesco Dell’Uomo a caccia della difficile semifinale.

7.00 fondo: partono le due 25 chilometri, per l’Italia Alice Franco e Ilaria Raimondi nella gara femminile e Simone Ruffini e Matteo Furlan in quella maschile.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

Clicca qui per iscriverti al gruppo Nuoto Sincronizzato

Continuate a seguire gli aggiornamenti del nuoto sincronizzato sulla nostra pagina

Foto da: Lapresse/ricevuta da ufficio stampa Arena

Lascia un commento

Top