Ciclismo femminile: Armitstead vince Gp Plouay e Coppa del Mondo

armitse.jpg

Doppio colpo di Elizabeth Armitstead nel Gp di Plouay: la britannica vince l’ultima prova di Coppa del Mondo e fa sua anche la classifica finale, bissando dunque il successo del 2014.

Sulle strade bretoni la corsa si rivela alquanto emozionante sin dai primi chilometri: davvero numerosi gli attacchi, in particolare con una Flavia Oliveira, brasiliana dell’Alè-Cipollini-Galassia, letteralmente scatenata in diverse fasi di corsa. Tra le atlete più attive si segnalano anche una brillante Anna Stricker (Inpa-Sottoli-Giusfredi), le due azzurre della Lotto-Soudal Elena Cecchini e Susanna Zorzi e anche una Lara Vieceli (SC Michela Fanini-Rox) che conferma l’ottimo momento di forma: su impulso della Rabo-Liv tutti i tentativi vengono limitati, ma negli ultimi dieci chilometri saltano le strategie di squadra e le migliori si ritrovano davanti. Lizzie Armitstead scaglia una vera fucilata a 3.8 km dall’arrivo, tuttavia su di lei si riportano Anna Van der Breggen, Ashleigh Moolman, Emma Johansson ed Elisa Longo Borghini: il quintetto al comando si “guarda” troppo, così la piemontese cerca il colpo da finisseur negli ultimi ottocento metri, ma la britannica della Boels-Dolmans rinviene di potenza e va a vincere gara e Coppa.

Secondo posto di giornata per Emma Johansson (Orica-Ais), terza Pauline Ferrand-Prèvot (Rabo-Liv): questo perché, proprio negli ultimi metri, il primo gruppo inseguitore era riuscito a chiudere il buco, così alla fine la migliore azzurra di giornata è la campionessa d’Italia Elena Cecchini, settima al traguardo con Elisa Longo Borghini nona subito davanti a Rasa Leleivyte, atleta lituana del team toscano Aromitalia-Vaiano. Undicesima, invece, Susanna Zorzi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top