Ciclismo: Aru e Ulissi ripondono ‘presente’ in Polonia

Fabio-Aru-Giro-dItalia-Ufficio-stampa.jpg

Una settimana più che discreta per i colori italiani. Il Giro di Polonia ha sorriso ai corridori nostrani, che si sono messi in luce in questa breve corsa a tappe che negli ultimi anni ha acquisito sempre maggiore importanza.

Prove di prestigio per Diego Ulissi, due volte secondo nelle frazioni impegnative e sesto in classifica generale. Il corridore della Lampre-Merida, di fatto al rientro alle corse dopo il campionato italiano, ha già una buona condizione di forma in vista del finale di stagione. Atteso protagonista nelle classiche di agosto e settembre per fare rotta sul Mondiale, dove dovrebbe essere tra i capitani della nazionale del CT Davide Cassani, e sul Lombardia. Entrambe le corse sono adatte alle sue caratteristiche, e considerando anche la stagione leggermente più corta rispetto agli avversari il toscano potrebbe arrivare meno stanco alle gare di fine stagione.

Brillante, forse più delle aspettative, Fabio Aru. In salita il sardo ha subito fatto capire di poter essere inserito tra i favoriti per un posto tra i primi 5 alla Vuelta a España, il grande obiettivo della sua seconda parte di stagione. Ora Aru, che sembra già discretamente avanti con la preparazione, è in ritiro al Sestriere con Vincenzo Nibali. I due tenori azzurri, assieme, si prepareranno alla corsa a tappe spagnola con un’ultima rifinitura. Senza dubbio diversa, data la diversa organizzazione della stagione, con la speranza di arrivare a contendere il successo a Chris Froome e Nairo Quintana.

Dal Tour of Utah sono arrivati segnali di risveglio da parte di Sonny Colbrelli. Al pari dei compagni alla Bardiani-CSF ha faticato a ripetere quanto fatto nella passata stagione, ma i piazzamenti in terra nordamericana fanno ben sperare. Anche lui, in fondo, è tra i papabili per la maglia azzurra e da qui a fine settembre può candidarsi ad un ruolo importante per i Mondiali di Richmond 2015.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Ufficio Stampa Giro d’Italia

Tag

Lascia un commento

Top