Canottaggio, Mondiali 2015: il quattro di coppia vuole tornare grande

quattro-di-coppia-canottaggio-mondiali-2015-foto-Mimmo-Perna.jpg

Gli ori olimpici a Seoul 1988 e Sydney 2000, l’argento a Pechino 2008. Bastano questi tre podi a cinque cerchi per far capire quanto il quattro di coppia sia importante per l’Italia. Una barca storica che da qualche anno non raccoglie più nulla e che spera di risorgere in Francia.

I due Francesco,  Fossi e Cardaioli, insieme a Mario Paonessa e Simone Venier sono i quattro moschettieri che ad Aiguebelette puntano dritti verso la finale. Equipaggio rivoluzionato con Fossi che abbandona il compagno di viaggio del doppio Romano Battisti e incorpora Francesco Cardaioli, da anni il miglior singolista tricolore. Insieme a loro Mario Paonessa e Simone Venier, quest’ultimo vice-campione olimpico nel quattro di coppia a Pechino nel 2008.

Non mancano gli avversari per l’inedito equipaggio azzurro: dalle nazioni dell’ex blocco sovietico Russia, Ucraina ed Estonia, alle anglosassoni Gran Bretagna e Nuova Zelanda sino alla Germania, detentrice del titolo olimpico e vincitrice della prova di Coppa del mondo di Lucerna ma protagonista anche di qualche passaggio a vuoto come la finale degli Europei di Poznan.

I piazzamenti iridati del quattro di coppia nell’ultimo decennio: 

2014 16° PERINO Paolo-VENIER Simone-STEFANINI Matteo-RAINERI Simone

2013 7° CAGNA Gabriele-RAMBALDI Luca-VENIER Simone-MONTRONE Domenico

2011 6° PERINO Paolo- VENIER Simone-STEFANINI Matteo-GALTAROSSA Rossano

2010 2° AGAMENNONI Luca- VENIER Simone-STEFANINI Matteo- RAINERI Simone

2009 6° GHEZZI Luca- AGAMENNONI Luca- STEFANINI Matteo- RAINERI Simone

2007 4° GHEZZI Luca-GATTINONI Federico- GALTAROSSA Rossano- RAINERI Simone

2006 4° MONTRONE Domenico- VENIER Simone-STEFANINI Matteo- RAINERI Simone

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Mimmo Perna

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top