Canoa velocità, Mondiali Milano 2015 – L’Italia agguanta 2 Finali non olimpiche: Tacchini e Floriani/Crenna in festa

Carlo-tacchini-canoa-foto-sua-fb-e1435670602969.jpg

L’Italia conquista due eccellenti Finali ai Mondiali 2015 di canoa e kayak velocità. All’Idroscalo di Milano fanno festa due imbarcazioni non olimpiche sulla distanza dei 500 metri: il C1 maschile e il K2 maschile.

 

Carlo Tacchini è meraviglioso secondo nella sua batteria alle spalle della stella Sebastian Brendel. L’azzurro classe 1995 fa gara alla pari con il tedesco che la spunta solo sul finale: 1:47.858 a 1:48.762. Il nostro canoista accede alla Finale con il quinto crono complessivo, alle spalle della stella Martin Fuksa Campione d’Europa (1:45.924) che ha battuto nella sua batteria il moldavo Oleg Tarnovschi (1:46.344) e anche del bielorusso Maksim Piatrou (1:48.507).

Emozione per la semifinale di Mauro Pra Floriani e Mauro Crenna. Secondi per tutta la gara alle spalle dell’Australia, poi si fanno affiancare dalla Germania, sembrano soccombere ma con un colpo di reni riescono a stare davanti alla Serbia e a strappare il terzo posto di serie che significa Finale. Il nostro K2 completa la prova in 1:31.197, settimo crono complessivo. Guida la Spagna (1:29.333) davanti all’Australia (1:29.840) e all’Ungheria (1:30.968). Kazakhstan, Germania e Russia nel mezzo ma il podio non è impossibile per l’imbarcazione azzurra.

 

Susanna Cicali è quarta nella sua semifinale (4:02.395) con il K1 1000 metri. L’azzurra è fuori dalla lotta per le medaglie per due decimi, dopo aver condotto una gara di assoluto spessor tecnico. e aver rimontato sulle avversarie nell’ultimo settore. Disputerà la Finale B. Riccardo Cecchini è ottavo nella semifinale del K1 500 metri (1:46.969), fuori da tutte le finali.

 

Lascia un commento

Top