Calcio femminile, Serie A: il punto sul mercato. Il progetto Fiorentina insidia Verona e Brescia

DSC46801.jpg

Come accade nel calcio maschile anche al femminile l’estate è portatrice di tante novità e conferme per la stagione 2015-2016 del campionato di Serie A. In un torneo a 12 squadre atto a valorizzare la qualità delle partite, partiamo dall’elemento innovatore per eccellenza ovvero la Fiorentina Women’s Football Club. Il progetto nato dalla fusione tra l’ACF Firenze e la Fiorentina di Andrea Della Valle è la rappresentazione del primo club professionistico in Italia ad avere acquisito il titolo sportivo e la completa gestione di una squadra che partecipa al Campionato di Serie A femminile. Una società nuova, come spiegato in quest’articolo, che su mercato si è assicurata giocatrici del calibro di Réka Szőcs, portiere nel giro della nazionale ungherese, ma soprattutto Patrizia Panico, vero e proprio monumento del calcio in rosa e ancora ai massimi livelli nonostante un’età non più giovanissima. Una compagine, pertanto, rafforzata e ancora in divenire che potrebbe rappresentare un’insidia non da poco per le prime due della classifica dell’anno scorso: Verona e Brescia.

Partendo dalle campionesse in carica, è da registrare l’arrivo del difensore Veronica Belfanti, che è più simile ad un ritorno poiché la giocatrice ormai ventunenne ha militato nelle giovanili del club veronese dal 2007, approdando dalla stagione 2009/2010 in prima squadra, e collezionando fino al 2013/2014 64 presenze nella massima serie. Dopo un anno al Cuneo, la Belfanti torna dunque ad  infoltire il settore difensivo del club scaligero in una stagione densa di importanti appuntamenti nazionali ed internazionali (Champions League su tutti). E’ da registrare, inoltre, l’importante acquisto dell’attaccante danese Camilla Kur Larsen. Una calciatrice dalla grande esperienza e capacità realizzativa utile alla causa di Renato Longega. A completare il quadro, la rosa gialloblu è stata arricchita anche di un altro portiere di ottimo livello come Rachel Harrison per poter disporre di due portieri d’esperienza quali Stéphanie Öhrström e la nuova arrivata. Per quanto concerne le partenze, Lilla Sipos, Ilaria Toniolo, Martina Gelmetti e la già citata Panico hanno lasciato Verona mentre hanno rinnovato giocatrici importanti come  Federica Di Criscio, Sandy Maendly e Melania Gabbiadini.

Venendo alle leonesse, il team di Milena Bertolini ha ingaggiato giocatrici di qualità anche di età assai giovane come Chiara Eusebio, classe ’95, di proprietà del torino e autrice, l’anno scorso, di un ottimo campionato tra le fila del Riviera di Romagna. Una calciatrice molto abile tecnicamente e tatticamente che potrebbe dare forze fresche al roster delle rondinelle. Un altro innesto importante è senza dubbio quello del difensore Sara Gama, proveniente dal PSG, e anche in questo caso parliamo di un ritorno. La Gama aveva già vestito la maglia del Brescia 2 anni fa e ora torna in Italia, forgiata dall’esperienza francese in un club finalista in Champions League. In ottica futura, da segnalare anche l’acquisto di Martina Lenzini, attaccante classe ’98 nel giro della Nazionale Under 19 Italiana, per avvalorare ulteriormente una programmazione a lunga scadenza per il club bresciano.

Venendo alle altre squadre, il Mozzanica è stata anch’essa tra le società più attive sul mercato. Le acquisizione di calciatrici come Manuela Giugliano, dalla Torres e di Stefania Zanoletti dal Brescia sono importanti per dare ancor più equilibrio ad una compagine che l’anno scorso, specie nel girone di andata, ha dimostrato grandissime potenzialità. Indubbiamente anche la conferma di Valentina Giacinti è stato fondamentale in tal senso.

Tanti movimenti anche in casa San Zaccaria e Res Roma. Il club ravennate, dopo aver vinto il derby con il Riviera di Romagna, valevole come play-out per rimanere in Serie A, sta rinforzando decisamente la propria rosa: Eleonora Petralia, Giulia Baldini, Linda Tucceri Cimini e Luisa Pugnali sono i volti nuovi della squadra che saranno senz’altro funzionali al nuovo staff gestito da Marinella Piolanti. Per quanto riguarda la squadra capitolina le novità partono dal presidente della società ovvero l’avvocato Daniela De Cupis, al posto della dimissionaria Diana Stefani, che già da queste prime settimane di presidenza sta cercando di dare continuità ad un progetto teso alla valorizzazione delle giovani per la crescita del calcio femminile a Roma. Gli acquisti di prospetti interessanti come Giorgia Pagano e Valentina Simeone, provenienti rispettivamente dal Real Colombo in Serie C e dall’Asd Roma in Serie B, sono emblematici e si legano alla partnership con la Vis Roma Nova. In aggiunta, la squadra giallorossa ha inserito tra le sue fila Federica Savini, difensore centrale, classe ’91, Miriam Picchi, centrocampista classe 97, entrambe provenienti dalla Lazio e per puntellare ulteriormente il proprio reparto difensivo è stata acquistata anche Gioia Mancini, esperto centrale proveniente dall’Asd.

Per chiosare, parliamo della neo-promosse Permac Vittorio Veneto e San Bernardo Luserna Calcio Femminile , aperta anch’esse alla linea verde, se così la vogliamo chiamare. In casa veneta il DS Marcon ha infatti acquisito per la stagione 2015-2016 le prestazioni sportive del centrale difensivo Laura Perin e il terzino sinistro Sara Mella. Entrambe le ragazze sono colonne delle rispettive Nazionali di categoria (Under-19 per Perin e Under-17 per Mella) e questo dimostra la politica di Marcon e del tecnico Fattoriel di privilegiare i giovani talenti emergenti. Ulteriori arrivi sono di Elena Virgili, jolly difensivo classe 1995, giocatrice molto duttile che può fare tutti i ruoli della fase difensiva, Samantha Zandomenichi, 21 anni, giocatrice della Graphistudio Tavagnacco che può già vantare 55 gare e 10 gol in serie A, due Coppa Italia e l’esordio in Champions League, la centrocampista Elena Barzan, padovana, appena diciannovenne, con esperienze pregresse con il Venezia, il Padova e il Trevignano,, ha già partecipato a due raduni con la Nazionale Under 17 e a ben quattro con l’Under 19. Infine il centrale difensivo classe 1998 Giada Morosin, nata a Bassano del Grappa e già nel giro della Nazionale Under 17 durante le qualificazioni Europee del 2013. Con la Morosin si ricrea, insieme a Perin e Mella, proprio la difesa azzurra che portò la Nazionale di Enrico Sbardella al terzo posto negli Europei.

Il Luserna, come detto in quest’articolo collaborerà con la Juventus per la costruzione dell’Under 12 bianconera, ha ingaggiato dal Molassana Boero il difensore classe 1997Caterina Putti che si aggiunge alle altre giocatrici di talento della squadradi Tatiana Zorri. Inoltre la società piemontes ha acquistato un altro difensore classe 1990 Francesca Coluccio proveniente dall’Atletico Oristano ed il centrocampista centrale Erika di Lascio dall’Acfd Tradate.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Foto Cristiano Luca Martini, concessione Ufficio Stampa A.C.F. Firenze Mattia Martini

Twitter: @Giandomatrix

Tag

Lascia un commento

Top