Basket: un’estate deludente per gli azzurrini. Under 20 e 18 lontane dal podio, rischio retrocessione per l’Under 16

basket-simone-fontecchio-italia-croazia-under-20-fb-fip.jpg

Aspettando il mese di settembre, quando toccherà alla nazionale maggiore di Simone Pianigiani, è tempo di un’analisi sulle rassegne continentali Under 20, 18 e 16. Un’estate difficile e con davvero poche soddisfazione per gli azzurrini, con nessuna delle tre rappresentative capace di arrivare almeno ai quarti di finale. Un risultato che deve preoccupare, perchè a livello giovanile il nostro paese fatica ad essere alla pari con le grandi nazionali continentali.
Purtroppo i nostri ragazzi pagano lo scarso utilizzo nella massima serie del campionato italiano, venendo spesso relegati ai margini della panchina o addirittura nelle serie inferiori e questo discorso vale soprattutto per i ragazzi dell’Under 20, che dovrebbe essere il primo bacino per la nazionale maggiore.

Partiamo dai più grandi e quindi dall’Under 20, che aveva l’occasione di disputare l’Europeo davanti al pubblico amico a Lignano Sabbiadoro. Dopo una prima fase difficile e nella quale solo una sorprendente e bellissima vittoria con la Francia ci ha permesso di accedere alla seconda fase ed evitare il girone per non retrocedere. Nella fase successiva gli azzurrini di coach Sacripanti hanno mostrato tanti limiti sul piano fisico e caratteriale, crollando nella partita decisiva con la Lettonia, che ha passeggiato sull’Italia per 82-51. Alla fine è arrivato un nono posto grazie alla vittoria con Israele, che lascia comunque un po’ di amaro in bocca per una formazione che aveva comunque le carte per entrare tra le migliori otto.

Piazzamento ancora inferiore per l’Under 18, impegnata nella rassegna continentale a Volos, dove a trionfare sono stati i padroni di casa della Grecia. Il cammino per gli azzurrini di coach Capobianco è stato abbastanza simile a quello dell’Under 20: dopo aver superato la prima fase, nella seconda l’Italia si è trovata ad affrontare il match decisivo con la Bosnia, uscendo poi sconfitta 72-59 e restando fuori dalle prime otto. L’Italia ha chiuso all’undicesimo posto, perdendo dalla Russia e poi vincendo con la Croazia.

Addirittura ancora peggio sta facendo l’Under 16 di Antonio Bocchino, che incredibilmente sta rischiando di retrocedere in seconda divisione e da oggi cercherà di evitare un tracollo davvero clamoroso. Dopo aver chiuso all’ultimo posto la prima fase, l’Italia si è riscattata chiudendo imbattuta il Classification Round davanti ad Israele, Lettonia e Russia (già sicura della retrocessione) ed ora gioche­rà le gare che assegneranno le posizion­i dal 9° al 16° posto e che decreteranno­ le tre squadre retrocesse in Division ­B

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB della FIP

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top