Atletica, Mondiali 2015 – Terza giornata: tutti i risultati e qualificati alla finale. Nessuna sorpresa notturna

Greg-Rutherford.jpg

Terza giornata di batterie e qualificazioni ai Mondiali 2015 di atletica leggera in corso di svolgimento a Pechino (Cina).

 

SALTO CON L’ASTA (femminile) – Qualificazione:

Ben quattordici atlete si qualificano alla finale saltando tutte 4.55 (con più o meno errori durante il percorso, la norma era fissata a 4.65). All’atto conclusivo, che si preannuncia combattutissimo per le medaglia, si qualificano: la tedesca Martina Strutz, la greca Nikoleta Kyriakopoulou, la brasilian Fabiana Murer, la svedese Angelica Bengtsson, la britannica Holly Bradshaw, la tedesca Lisa Ryzih, la finlandese Minna Nikkanen, la svedese Michaela Meijer, la cubana Yarisley Silva, la statunitense Jennifer Suhr, la russa Anzhelika Sidorova, l’australiana Alana Boyd, la statunitense Sandi Morris, la cinese Ling Li. Eliminate a sorpresa le accreditate Silke Spiegelburg ed Ekaterini Stefanidi.

 

LANCIO DEL DISCO (femminile) – Qualificazione:

Nessuna sorpresa: tutte le favorite per le medaglie sono davanti. La migliore è la cubana Denia Caballero (65.15) che fa meglio dell’icona croata Sandra Perkovic (64.51) e dalla tedesca Nadine Muller (64.39). Alla norma di qualifica anche l’altra teutonica Julia Fischer (63.38), un filo sotto l’altra cubana Yaime Perez (62.93).

All’atto conclusivo anche l’altra tedesca Shanice Craft (62.73), la statunitense Gia Lewis-Smallwood (62.04), l’australiana Dani Samuels (62.02), la francese Melina Robert-Michon (61.78), la cinese Xinyue Su (61.68), la statunitense Whitney Ashley (60.88) e l’ucraina Natalia Semenova (60.72).

 

SALTO IN LUNGO (maschile) – Qualificazione:

Ben undici atleti oltre gli otto metri ma spicca il gran balzo del primatista mondiale stagionale Jeff Henderson che con 8.36 fa meglio del Campione Olimpico Greg Rutherford (8.25).

Lo statunitense e il britannico sono gli unici a superare la norma di qualificazione. Si preannuncia grande battaglia per il podio tra gli altri uomini, tutti sullo stesso livello: lo statunitense Mike Hartfield (8.13), i cinesi Jianan Wang (8.12), Xinglong Gao (8.11), Jinzhe Li (8.10), il francese Kafetien Gomis (8.09), il russo Aleksandr Menkov (8.08) che difende il titolo iridato, il russo Sergey Polyanskiy (8.06), il bermudiano Tyrone Smith (8.02), l’australiano Fabrice Lapierre (8.03), il ceco Radek Juska (7.98).

 

3000 METRI SIEPI (femminile) – Batterie).

Miglior crono per la tunisina Habiba Ghribi (9:24.38), da segnalare il record nazionale dell’indiana Lalita Shivaji Babar (9:27.86) utile per passare il turno. Avanti le kenyote Rosefline Chepngetich (9:25.91) e Hyvin Jepkemoi (9:26.19), bene la favorita Hiwot Ayalew (9:25.55) accompagnata dall’altra etiope Sofia Assefa (9:26.47).

 

400 METRI (femminile) – Batterie:

Miglior tempo assoluto per la giamaicana Stephenie Ann McPherson (50.34), le big non si fanno attendere. Allyson Felix stampa 50.60, meglio di lei fanno la bahamense Shaunae Miller (50.53) e la giamaicana Shercika Jackson (50.41). La Campionesse del Mondo Christine Ohuruogu risponde in 51.01, record nazionale della kenyota Joyce Zakary (50.71), ok la giamaicana Novlene Williams-Mills, clamoroso 50.37 della rumena Bianca Razor che demolisce il proprio personale.

Tag

Lascia un commento

Top