Atletica, Mondiali 2015 – Italia, incubo infortuni! Tre azzurre out, il piatto piange (e altre rinunce…)

oa-logo-correlati.png

Non è solo sfortuna. Gli infortuni non possono essere sempre e solo imputabili alla iella ma spesso sono provocati anche da errori di preparazione e di valutazione.

L’Italia dell’atletica leggera, ormai ai minimi storici salvo qualche piccolissimo lampo, è sempre più funestata dalla piaga dei ko per infortunio. Ai Mondiali 2015, in programma a Pechino (Cina) dal 22 al 30 agosto, ci presenteremo con una formazione ai minimi storici (per demerito nostro perché si sono strappati pochissimi pass) ulteriormente depauperata da tre rinunce forzate. In ordine cronologico: Federica Del Buono, Valeria Straneo, Alessia Trost.

Perdiamo la vicecampionessa del Mondo di Maratona (causa fascite plantare, clicca qui per saperne di più), una possibilità concreta di medaglia (causa lesione al tendine d’Achille, clicca qui per saperne di più) e un prospetto giovane (dolore al piede, clicca qui per saperne di più).

Aggiungiamoci gli annosi problemi di Daniele Greco, i recenti (ed ennesimi) problemi di Andrew Howe (comunque non qualificato), il crac di Silvano Chesani. E chi più ne ha più ne metta. Cosa succede all’atletica italiana?

Ora rimaniamo aggrappati a due specialità per provare ad acciuffare una medaglia iridata: la 20km di marcia femminile con il trio Giorgi/Rigaudo/Palmisano e il salto in alto maschile con la coppia Tamberi/Fassinotti a cui massimo si può aggiungere un miracolo di Meucci nella Maratona. Troppo, troppo poco.

 

(foto FIDAL/Colombo)

One thought on “Atletica, Mondiali 2015 – Italia, incubo infortuni! Tre azzurre out, il piatto piange (e altre rinunce…)”

  1. ale sandro scrive:

    Vado leggermente Off Topic con una domanda, visto che degli infortuni e dell’incapacità di contrastare questi problemi ne avevo già parlato.
    A proposito di Giorgi, Rigaudo e Palmisano, si sa qualcosa sulla decisione in merito alla 20 km di marcia e alla eventuale presenza di atlete russe?

Lascia un commento

Top